menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Fc Parma

Foto Fc Parma

Parma, prima sconfitta stagionale a Praga: 2 a 1 per il Bohemians

E dire che il Parma era passato in vantaggio già al 12' del primo tempo, grazie al pallonetto del colombiano Pabon. Donadoni non fa drammi: "So dove dobbiamo crescere"

Prima sconfitta stagionale per il Parma. E' finita 2-1 per gli avversari del Bohemians 1905 l'amichevole giocata questa sera a Praga, primo impegno della squadra di Roberto Donadoni impegnata nella tournee ceca. Fatali, per i ducali, alcune disattenzioni in difesa e sui calci piazzati. E dire che il Parma era passato in vantaggio già al 12' del primo tempo, grazie al pallonetto del colombiano Pabon su assist di Galloppa. Immediata, però, la reazione degli avversari, che raggiungono il pari al 16' con Jindrisek, abile a girare in rete la punizione di Potocny.

Il raddoppio, per i Bohemians, lo realizza al 42' Sumsky con un tiro dall'interno dell'area di rigore. Numerosi i cambi decisi da Donadoni, che nella ripresa ha 'restaurato' la formazione tipo con Valdes, Parolo e Lucarelli al posto di Chibsah, Ninis e MacEachen. Inseriti, a 20' dalla fine, anche Bajza, Belfodil, Palladino e Acquah. Nonostante un paio di buone occasioni, però, il Parma non è riuscito ad agguantare il pari. Ai ducali non resta dunque che cercare il riscatto nell'amichevole in programma sabato prossimo contro l'FK Viktoria Zizkov nell'omonimo stadio dei padroni di casa, che ospita fino a domenica anche gli allenamenti degli emiliani.

Alla prima sconfitta nelle amichevoli estive della nuova stagione mister Donadoni non fa drammi. "Il Bohemians è una squadra che la settimana prossima inizia il campionato ed è decisamente più in condizione di noi. Senza contare che abbiam iniziato la gara con quattro giocatori nuovi che han bisogno di capirsi. Abbiamo giocato fino a tre quarti campo, poco oltre, seppur siamo andati in gol con una bella azione. C'è da lavorare - prosegue il mister -.  Ma questo non mi preoccupa. So dove dobbiamo crescere e migliorare.

"Oggi la differenza l'han fatta la brillantezza e freschezza fisica. Quando non ce l'hai tendi ad allungarti, a cercare lanci lunghi e a essere poco lucido. Nove palle su dieci poi le prendevano gli avversari e questo ci metteva ancora più in difficoltà. Bisogna trovare il giusto mix, è innegabile. Manca il cambio di passo come è normale che sia, a sinistra ad esempio, con Gobbi che in pratica è due anni che la preparazione non la fa. Anche Zaccardo ha bisogno di minutaggio per trovare la condizione giusta. Il Bohemians inoltre ha giocato più da squadra, sia in fase di possesso che di non possesso palla. Noi ci siam mossi poco. Ma quando ci sarà la condizione fisica dovrà essere diverso. Dovremo essere più squadra, più corti, più compatti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento