Parma, ecco Parolo: "Ho voglia di ripartire", Belfodil: "Mi ispiro a Ibra"

"Mi trovo in una grande squadra che ha un gruppo unito e di grande qualità", ha dichiarato l'ex Cesena. Il francese: "Felice di essere qui". E' arrivato anche MacEchen

Presentazione Marco Parolo, foto Fc Parma

Dopo le presentazioni di Ninis e Fideleff è il turno di Marco Parolo, acquistato dal Cesena per dare vivacità e qualità al centrocampo crociato, e Ishak Belfodil, arrivato dal Lione, ma l'anno scorso al Bologna. 

TRA BOLOGNA E PARMA, HO SCELTO I GIALLOBLU' - “Per il Parma Belfodil è stata un’operazione importantissima. Un investimento in prospettiva fatto grazie a Leonardi e al presidente Ghirardi”. Così il Direttore dell’Area Tecnica Antonello Preiti introduce l’attaccante francese alla sua presentazione ufficiale. “E’ un giovane che già conosce il nostro campionato, a mio avviso un talento, un giovane su cui contare in futuro. Deve migliorare certo, ma ha la stoffa per fare qualcosa importante. Arriva dopo un lungo corteggiamento, abbiamo fatto un grande sforzo per portarlo al Parma. Lo conoscevamo dai tempi dell’ Under 17, e ci impressionato anche nella mezz’ora giocata contro di noi. La nostra proposta è quella che gli è piaciuta di più e ci ha scelto con entusiasmo”. “ Sono felice di giocare a Parma, l’anno scorso ero a Bologna, dove ho giocato sono una volta titolare ma sono stato bene. In precedenza in Francia ho giocato in diversi club, tra cui il PSG e gli ultimi tre anni ero a Lione con cui ho disputato anche alcune gare di Champions.”  “Pare che Pioli – gli fanno notare i giornalisti – non fosse così contento alla notizia della sua cessione…”AyA-y7JCEAApT_--2

“A Bologna come dicevo, non ho giocato molto, ma Pioli mi ha sempre apprezzato e sia durante in settimana in allenamento che dopo la partita, mi ha sempre parlato in termini positivi. Quest’anno credo avrebbe voluto farmi giocare di più ma poi tra Lione Bologna e Parma ho scelto Parma e sono contento”. Belfodil ha dei modelli a cui guarda per migliorarsi? “M’ispiro a Ibrahimovic che palla al piede sa arrivare in profondità e mi piace Balotelli”.  Visto i campioni che stanno emigrando in Francia, come giudica il campionato francese? Meglio di quello italiano? “No – risponde con sicurezza Ishak -. In Francia c’è solo un grande club che può permettersi grandi acquisti. Il campionato italiano è molto meglio”. Infine una nota personale: Belfodil è timido come sembra? “Fuori dal campo sono timido con chi conosco. In campo non lo sono di certo. Qui al Parma poi ho già legato con Biabiany e Galloppa con cui riesco a comunicare bene anche in francese”.

VOGLIA DI RICOMINCIARE - “Sono molto contento di essere a Parma – ha dichiarato Parolo – lo ringrazio per avermi voluto e ringrazio il Cesena, il presidente Campedelli e tutto il suo staff per tutto quello che mi hanno dato. Ora sono qui è sono entusiasta di questa scelta. Ho voglia ripartire, di giocare a calcio e divertirmi. Mi trovo in una grande squadra che ha un gruppo unito e di grande qualità in cui si può imparare ma anche aiutare i giovani a crescere. Io voglio inserirmi quanto prima, dare il massimo e poi sarà il campo a decidere. Marco è un ragazzo che sa che significa la gavetta: “Si, decisamente – risponde – e mi ha insegnato cosa vuol dire lottare per ottenere qualcosa. 

parolo-573x280-3

Qui trovo giocatori con tanta esperienza, i cosiddetti “vecchi” che sono sempre i primi che tirano il gruppo e c’è molta coesione. Quel che forse a Cesena l’anno scorso è mancato. Ci siamo lasciati un po’ tutti troppo da soli e spesso l’aiuto dei compagni è fondamentale quando uno ha qualche problema per rialzare la testa e ripartire”. Qual è il centrocampista che lo ispira?  “Fin da piccolo ho sempre guardato a Gerrard. 

E’ un centrocampista completo, fa tutte e due le fasi, si inserisce bene. Io faccio la fase difensiva ma poi quando ho possibilità di spingermi davanti non disdegno di andare anche al tiro.

Se posso far gol insomma non mi tiro indietro”. Questi gli obiettivi del Parma secondo Parolo: “Credo siano quelli dell’anno scorso. La salvezza prima possibile e poi quello che viene in più è tutto di guadagnato. Dobbiamo partire tranquilli e cercare di fare più punti possibili.” Un pensiero alla Nazionale? “Per ora come detto, voglio solo tornare a giocare a calcio divertendomi. Quest’estate mi sono caricato tanto, sono in una grande squadra, con un bel gruppo e un bell’ambiente e ho tanto entusiasmo. Il resto poi si vedrà”. Intanto è arrivato il nuovo colpo per la difesa, Emilio MacEachen, pronto ad aggregarsi al gruppo per il ritiro. 

313936_338898419520832_622831139_n-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento