menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primavera, il Parma ricomincia da Piazzi: "Ecco il nostro obiettivo"

Gli allenatori saranno Dario Bolzan e Christian Iori

Luca Carra, amministratore delegato del Parma presenta lo staff della Primavera. "Volevo ringraziare Stefano Morrone - dice Carra - per la grande disponibilità e professionalità per tutto quello che ha fatto per noi. Spero che da domani possa scegliere tutto quello che gli da il meglio. Con noi ci sarà Luca Piazzi che è il responsabile del settore giovanile. Dopo due anni di Pizzi che ha fatto un ottimo lavoro portando le squadre più piccole a crescere e ad arrivare a grandi risultati dopo un fallimento, avevamo l'esigenza di creare un progetto diverso e spostare l'obiettivo su altre priorità. Pizzi resta con noi".

"Sono arrivato a Parma da poco - dice Piazzi -, dal Sud Tirol. Ho trovato ottime basi e ottimo lavoro fatto in precedenza. Il salto di categoria ci ha dato nuovi stimoli e nuovi orizzonti, possiamo fare meglio. Sarà una sfida difficile per noi, ci siamo preoccupati di rafforzare Under 17 e Primavera. Siamo qui con la convinzione di poter fare un ottimo lavoro. Dario Bolzan e Christian Iori saranno gli allenatori. Con loro collaboreranno Marco Giovannelli, preparatore atletico e Luca Mondini, preparatore dei portieri. La Berretti secondo me - spiega Piazzi - andava rifatta, abbiamo lavorato molto su giocatori svincolati e su ritorni, ad esempio Adorni. La nostra idea era quella di lavorare con i 2000 di modo che si potesse fare dei progetti biennali. Abbiamo puntato anche su giocatori che avessero esperienze nel settore giovanile e che potessero creare il giusto mix tra esperti che hanno giocato già a certi livelli, e meno esperti. La nostra missione è quella di formare calciatori per la prima squadra. Vorremmo dare un'impronta di questo genere. Io ho fatto l'allenatore ma sono quindici anni che faccio il dirigente. Mi piace occuparmi di metodologia, ho un'impronta tecnica -  afferma Piazza -posso curare anche la formazione dei tecnici, ma voglio creare un'idea comune di calcio giovanile. Speriamo tanto di riuscire a formare parecchi giocatori per la prima squadra. In un discorso a medio termine di 3-5 anni che ci possa permettere di creare sinergia con la prima squadra. Dobbiamo partire e cominciare dall'idea di crescere tutti i giorni. Darci delle aspettative alte è sbagliato. Penso che possiamo comunque fare bene senza poi andare a fissare degli obiettivi. Credo che per come siano strutturati it settori giovanili manca un po' questa competitività. Mettere questa competitività con promozioni e retrocessioni in questa categoria non è sbagliato perché ti permette di lottare per il risultato. Bisogna capire che sei in un settore giovanile però, senza avere l'assillo di vincere, sapere che l'idea è di formare ragazzi. Quindi ci vuole equilibrio nelle cose". 

Dario Bolzan, allenatore: "Sono molto onorato e orgoglioso di stare qui davanti a voi. Sono in una piazza importante, mi fido del lavoro del direttore e insieme a mister Iori stiamo cercando di capire quali saranno le direttive. C'è un gruppo nuovo e andremo a fare un campionato molto difficile"

Iori: "Siamo fiduciosi e carichi, dare giudizi adesso sarebbe prematuro, ma partiamo con un grande entusiasmo"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento