menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 2 Real Sociedad 0, trionfo gialloblù: in rete Lucarelli e Morrone

Ieri sera al Tardini la formazione gialloblù ha sfoderato forse la prestazione migliore di questa prima parte di stagione, non ha rischiato nulla sfiorando anche il terzo goal

Parma batte Real Sociedad 2-0, in una partita amichevole. Al settimo impegno estivo, il primo di fronte al pubblico del Tardini, il Parma ha sfoderato forse la prestazione migliore di questa primissima parte di stagione. Contro la Real Sociedad, formazione basca della Liga spagnola, gli emiliani si sono imposti per 2-0 e, a parte qualche errore difensivo e una conclusione nella ripresa di Griezmann, non hanno praticamente rischiato nulla sfiorando in un paio di occasioni anche il terzo gol.

La rete del vantaggio è arrivata al 34' del primo tempo con Alessandro Lucarelli, alla seconda realizzazione estiva. Bravo il difensore a mettere in rete, bravo anche il fantasista greco Ninis che lo ha pescato in area piccola con un calcio d'angolo teso e preciso. Il raddoppio al 90' con Morrone, entrato nella ripresa per Ninis, ben servito da Belfodil. Il Parma non è stato però efficace solo in occasione delle due reti. Il 3-5-2 schierato da Donadoni ha mostrato buone giocate in velocità con Pabon e Biabiany, oltre a Ninis e Valdes, anche se il ritmo, visti anche i 30 gradi della serata parmigiana, non è stato particolarmente elevato.

Il test è stato comunque importante in vista del debutto in campionato con la Juventus. Mancano ancora venti giorni, ma la squadra schierata a inizio partita dal tecnico gialloblù è probabilmente la stessa che scenderà in campo al debutto con i bianconeri il 25 agosto. In difesa Zaccardo e Lucarelli hanno affiancato Paletta, forse il migliore in campo e maturo per una convocazione in nazionale (Italia o Argentina visto il doppio passaporto); in mezzo al campo sono stati invece convincenti Valdes, Ninis e Parolo, con Biabiany e Gobbi sulle fasce.

Ancora non al top della condizione è sembrato invece Amauri, in avanti ad inizio partita con il colombiano Pabon, ma la stazza dell'ex juventino richiede tempi più lunghi per entrare a pieno regime ed i miglioramenti rispetto agli ultimi test disputati nella mini tournee di Praga sono stati evidenti. Nel secondo tempo c'é stato poi spazio per quasi tutti i rincalzi, compresi Stefano Morrone, forse al suo gol d'addio con la maglia del Parma viste le avance del La Spezia, e l'ex romanista Aleandro Rosi, un'alternativa importante per la fascia destra, sia in difesa che a centrocampo. Il prossimo test estivo per gli emiliani è in programma il 12 agosto a Palermo contro la formazione di Sannino, ma la strada Donadoni sembra averla già tracciata.

Parma (3-5-2): Mirante (1' st Pavarini), Zaccardo (24' pt Santacroce), Paletta, A. Lucarelli (31' st Fideleff), Biabiany (19' st Modesto), Ninis (31' st Morrone), Valdes (31' st Chibsah), Parolo (15' st Acquah), Gobbi (15' st Rosi), Pabon (15' st Pellé), Amauri (15' st Belfodil). (3 Maceachen, 19 Musacci, 91 Bajza). All.: Donadoni. Real Sociedad (4-3-3): Bravo, Estrada, Ansotegi, Martinez (10' st Mikel), De La Bella, Illaramendi, Elustondo (26' st Pardo), Bergara, Vela (1'st Prieto, 33' st José Angel), Agirretxe (26' st Ifran), Griezmann (35' st Sarpong) (17 Zurutuza, 19 Camaduro, 23 Ros, 30 Enrike Royo). All.: Montanier. Arbitro: De Marco di Chiavari. Marcatori: 34' pt A. Lucarelli, 45'st Morrone. Angoli: 4-4. Spettatori: 2.347, per un incasso di 28.160 euro.

Il commento di mister Donadoni. "Più ci si avvicina al campionato più si cerca di aumentare il minutaggio ai giocatori. Sto cercando di portare tutti quanti più vicino possibile alla condizione migliore. Sto decidendo in base a quello che vedo. Questa sera per esempio, a inizio ripresa pensavo di togliere Ninis, poi invece ho tolto Parolo perchè mi sembrava più affaticato. Comunque al di là del risultato ho visto una squadra che ha sempre cercato di costruire gioco e di essere sempre propositiva. Certo – prosegue il mister - manca ancora la giusta brillantezza la lucidità ideale. Questa si è tradotto in qualche concessione ai nostri avversari. Stasera lo abbiamo fatto nei termini di qualche disattenzione, ma come detto la causa è da ricercarsi nella mancanza di freschezza atletica che alla fine nella gestione di alcune situazioni toglie lucidità. Tutto sommato, sono abbastanza soddisfatto.

Ci sono diversi giocatori nuovi che si stanno inserendo, chi e' entrato a gara in corso poi ha fatto bene”. Paletta invece ha giocato 90 minuti: come giudica la sua prova? “Gabriel sta bene – spiega Donadoni - . A Praga non ha giocato l'ultima amichevole perché aveva già nelle gambe più minutaggio di altri. Aveva anche un leggero fastidio ma l'ha smaltito e questo gli ha consentito di esprimersi a buoni livelli per tutto il match”. Biabiany e il neo acquisto Rosi in competizione per un posto? “Il loro impiego dipende da loro – commenta l’allenatore crociato -. Rosi l'abbiamo voluto e in maniera mirata e proprio per questo ci aspettiamo grandi risposte”. In entrata mercato chiuso? “Ci sono ancora 20 giorni vediamo, qualcosa dovrà uscire e a seconda di questo capiremo se ci sarà spazio per qualcosa in entrata". In attacco: “Stasera mi e' piaciuta la grande disponibilità degli attaccanti anche in fase di non possesso. Questo va a servizio della squadra e per loro è importante perché toccan sempre più palloni"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento