Sport

Parma-Reggiana LE PAGELLE 0-0 | Circati il migliore, Bernabé in ombra

Il difensore combatte e sfiora il gol e risolve parecchie pratiche sporche. Lo spagnolo non decolla e rimane intrappolato nel traffico. Bene anche Estevez, fosforo e quantità

Ecco le pagelle di Parma-Reggiana 0-0.

Chichizola 5,5 - Gioca molto fuori dalla porta, lo stile sudamericano alle volte spaventa il Tardini, come l'uscita incerta a fine gara che stava per rimettere in moto Varela. Si fa trovare pronto su Libutti all'alba della partita e gestisce i tentativi i dei tifosi reggiani di distogliere la sua attenzione con un nuovo sport: il lancio del fumogeno. 

Delprato 6 - Prima dormita al minuto due: Libutti stava per approfittarne. Poi si sintonizza sulla partita anche se non è lo stesso di sempre. La Reggiana attacca più dall'altro. Appena ha spazio si butta avanti e fa ammonire Kabashi crescendo nel finale.

Osorio 6.5 - Lanini gli va via in velocità solo una volta. Poi lo controlla. Non sempre elegante ma estremamente efficace quando si mette tra il pallone di pettinari e la porta di Chichizola deviando la traiettoria con la testa. Partita tignosa, convinta. Un derby si gioca così. 

Circati 7 - Sfiora il gol al 18' di testa. È l'unica vera occasione del primo tempo per il Parma. Arcigno, accetta il corpo a corpo e spesso risolve situazioni spinose con grandissimo tempismo.

Ansaldi 6 - Parte piano, cerca di gestire e smorzare la tensione dispensando l'esperienza. Alla dine del primo tempo prova a pennellare un paio di cross per i suoi. 

59' Zagaritis 6 - Accompagna l'azione, ma arriva poco sul fondo. Garantisce freschezza e corsa.

Bernabé 5,5 - Preferito a Sohm per uscire dal traffico con sapienza finisce per rimanerci imbottigliato anche lui. Lontano dalla porta, prova a ritagliarsi lo spazio partendo da destra ed entrando centralmente. Non la sua miglior partita. 

79' Sohm sv - Esclusione a sorpresa, entra senza dare niente: non ha avuto il tempo. 

Estevez 6,5 - Alla fine risulteranno pochissimi i palloni buttati dall'argentino: anche nel traffico usa la testa e si fa sentire con interventi puntuali. Uomo insostituibile nel centrocampo di Pecchia per temperamento e carisma. 

Hernani 6 - Andamento lento. Il ritmo della partita lo aiuta e alla fine riesce pure a costruirsi un paio di occasioni che, con maggiore fortuna, avrebbero potuto impensierire Bardi. 

Mihaila 5 - Ci mette un tempo per entrare in partita: prima si perde nella sua smania di fare cose e dimostrare di essere all'altezza del gruppo. Lo è sicuramente, ma deve liberare la sua testa dalle pressioni e dalla voglia di dimostrare. I mezzi non mancano. Insufficiente. 

59' Partipilo 6 - In due minuti fa più di quanto costruito da Mihaila in un'ora: sinistro a giro deviato da Bardi, colpo di testa a impensierirlo. Poi cala di intensità.

Bonny 5,5 - Pochi spazi per sprigionare la sua potenza fisica. Gioca da centravanti vero, catalizza un sacco di palloni ma sono pochi quelli che riesce a ripulire e a rendere giocabili per i compagni. Si sbatte, cerca le sponde ed esce dalla sua zona per cucire il gioco, in assenza di profondità. Poi esce senza mai essere pericoloso. 

63' ?olak 5,5 - Pecchia gli chiede di fare meglio quello in cui non è riuscito a Bonny: cucire il gioco e lavorare il pallone spalle alla porta. Non c'è profondità da attaccare, serve giocare di fisico. 

Benedyczak 5 - Troppo fuori dalla partita: senza il campo aperto finisce dentro al traffico e non se ne esce quasi mai. Qualche guizzo, troppo poco per i suoi standard.

64' - Begi? 5,5 - Sta volta non è magico: anche per lui spazi stretti, difficoltà nel muovere il pallone e nel trovare spazio. 

Pecchia 6 - Lascia Sohm in panchina in una gara in cui il pallone è rimasto a lungo fermo in mezzo al campo. Uno con la sua forza poteva servire. Dà fiducia a Mihaila dimostrando di volerlo recuperare a tutti i costi: missione fallita, almeno per ora. In una gara bloccata, i suoi non trovano lo spunto per pungere. Mancava brillantezza, ma alla terza partita in tre giorni non poteva forse chiedere di più ai suoi. Allunga la striscia positiva e va alla sosta con dieci punti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma-Reggiana LE PAGELLE 0-0 | Circati il migliore, Bernabé in ombra
ParmaToday è in caricamento