menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Minotti e Andrea Galassi - foto D. Fornari

Lorenzo Minotti e Andrea Galassi - foto D. Fornari

Parma, prevista una riunione con la proprietà per decidere il futuro

Galassi, Minotti e Scala dovranno presentare il conto alla proprietà

La partita persa contro Feralpisalò è una di quelle ferite che non si cicatrizzerà tanto facilmente. Sanguinerà per un po' di tempo anche e soprattutto per come il Parma se l'è procurata. Non lottando e facendosi mettere alle corde dalla squadra di Asta venuta al Tardini a giocare la sua partita onesta e bella, pragmatica e apprezzabile soprattutto dalla cintola in su. Le evidenti criticità dimostrate in una serata storta, più storta del solito, hanno detto tante cose: che il Parma ancora non funziona, che la squadra non può sostenere neanche il 4-4-2 perché con questo modulo gol non se ne fanno, ma se ne prendono, ha detto che c'è tanto da lavorare e che giocatori e staff tecnico devono darsi una svegliata. Apolloni resta dov'è.

LA SCONFITTA CON LA FERALPI

Nella giornata di martedì, il giorno dopo la partita, Gigi si è confrontato con la squadra e ha riportato le impressioni dei ragazzi a Minotti e Galassi che gli hanno assicurato che nulla cambierà. Per il momento. Queste cose però, Gigi e lo staff, compreso il presidente Nevio Scala, le dovranno dire, probabilmente prima della partita con il Forlì, alla proprietà. I sette soci, come i tifosi e come la squadra e la dirigenza, non sono felici e sicuramente speravano in un inizio migliore. Ma come succede ogni tre mesi, si dovrà fare il bilancio della situazione, come aveva anticipato Lorenzo Minotti a Bar Sport qualche settimana fa, dicendo che si tratta di incontri periodici che si terranno per riferire quando accade nella parte sportiva. Pertanto, quella richiesta dalla proprietà è un incontro in cui si tireranno le somme e si deciderà se andare avanti o meno con questa guida tecnica. La decisione spetta prima che ai soci, a Galassi, Minotti e Scala che avrebbero deciso di proseguire ovviamente con Gigi Apolloni. E se le cose non dovessero andare bene, anche loro potrebbero abbandonare la nave ma non per propria scelta.  Salvo clamorosi ribaltamenti di fronte, Gigi resta.. In caso contrario, Galassi e Minotti dovranno prendersi la responsabilità della scelta, l'onore e libere di dsceglkere l'allenatore nuovo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento