menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 foto Ansa

foto Ansa

Parma-Samp LE ULTIME | Out Bruno, Gervinho dal 1' con Caprari

Panchina per Roberto Inglese

Dal nostro inviato
PARMA -  Parte subito forte la squadra di Roberto D’Aversa che vuole mettersi alle spalle i risultati negativi delle ultime 5 gare. C’è bisogno di riaccendere la scintilla per poter concludere al meglio un campionato che fino a qui ha visto protagonisti i crociati. Sono molte le assenze per il Parma, che strada facendo ha perso Bruno Alves, generoso a provarci fino alla fine ma arresosi alla contusione non smaltita in tempo. Oltre a Darmian e Grassi squalificati, mancano il capitano, Scozzarella, Kucka e Cornelius. Assenze pesanti, Inglese parte dalla panchina e c’è subito l’occasione per Caprari per riscattare le parentesi buie. Contro la Samp l’esterno crociato avrebbe trovato anche il gol, ma il Var gli nega la gioia dell’ex perché è stato pescato in fuorigioco su giocata di Kulusevski. Il risultato è però già sull’1-0, Gervinho al 18’ha messo il pallone alle spalle di Audero con un destro pieno di rabbia.

DIRETTA

E’ il secondo gol dell’ivoriano al Tardini, il settimo totale che serve al Parma per scrollarsi di dosso la tensione di dover per forza di cose fare il risultato. I crociati non rischiano, amministrano e continuano a tessere trame importanti che li portano vicino al gol del raddoppio, trovato al tramonto del primo tempo con Kulusevski al termine di un’azione sviluppata sulla destra che porta lo svedese a mettere in mezzo la palla deviata in porta da Berezyznski. Sembra tutto fatto, ma c’è ancora – purtroppo – il secondo tempo. Quello che non gioca di fatto il Parma: Ranieri rinuncia all’ampiezza, ha visto che non va. Si affida a Maroni che oscura Brugman, si prende la scena e si piazza dietro alle punte Quagliarella e Bonazzoli. Pronti via, calcio d’angolo e gol di Chabot, sovrastato Kurtic. E’ il prologo per l’epilogo del Parma: al 24’ Quagliarella si inventa un gol pazzesco, al 33’ offre la palla facile da spingere a Bonazzoli alle spalle di Sepe. E il sorpasso è servito su un piatto d’argento. Il Parma non c’è più, ha quattro partite per ritrovarsi.

IL TABELLINO 

PARMA-SAMPDORIA 2-3

Marcatori: 18' Gervinho (P), 41' Kulusevski (P), 48' Chabot (S), 70' Quagliarella (S), 78' Bonazzoli (S)

parma-logo-nuovo-2PARMA (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, Gagliolo (dal 79′ Siligardi), Pezzella; Hernani (dal 63′ Barillà), Brugman, Kurtic (dal 77′ Dermaku); Kulusevski, Caprari (dal 63′ Inglese), Gervinho (dall’82’ Karamoh). A disposizione: Colombi, Regini, Kosznovoszky, Balogh, Sprocati. Allenatore: D’Aversa.

sampdoria-logo-2SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Chabot, Murru; Depaoli (dal 46′ Maroni), Thorsby, Ekdal, Jankto; Ramirez (dal 46′ Bonazzoli), Quagliarella. A disposizione: Seculin, Augello, Linetty, Colley, Askildsen, La Gumina, Tonelli, Bertolacci, Leris, Gabbiadini. Allenatore: Ranieri.

ARBITRO: Calvarese di Teramo. Assistenti: De Meo di Foggia e Bottegoni di Terni. Quarto ufficiale: Sacchi di Macerata. VAR: Manganiello di Pinerolo. AVAR: Liberti di Pisa.

NOTE: ammonito al 52′ Ekdal; recupero 2′ p.t. e 5′ s.t.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento