menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa dei giocatori del Parma - foto Ansa

La festa dei giocatori del Parma - foto Ansa

Parma-Sassuolo 2-1 | Venti di gloria con vista Europa

Gervinho al 6' e Bruno Alves al 25' regalano la vittoria al Tardini e il sorpasso su De Zerbi

Dal nostro inviato

PARMA - Partiamo dalla fine: abbraccio intenso tra Ferrari, Pizzarotti e D'Aversa, dopo una partita che ha visto il Parma passare in vantaggio, sprecare e subire un possesso palla sterile che non ha portato la squadra di De Zerbi da nessuna parte. Il Tardini applaude, Parma torna a sognare con i piedi per terra.

In una partita che in settimana ha rischiato di creare delle fazioni sul tema 'bel calcio', il Parma si presenta al gran completo e con la testa giusta. Riconosce la superiorità tecnica del Sassuolo infusagli dal proprio allenatore che trascorre tutta la partita a incoraggiare i suoi e a saltellare spazientito perché nonostante il possesso palla non riesce a sfondare il muro costruito dal Parma che chiude addirittura con cinque uomini in difesa, quando Bastoni, autore di una buona partita, molla l'osso e lascia spazio a Biabiany che si impegna a dare supporto a sinistra su Gagliolo che balla contro Berardi. Una mossa però che D'Aversa si impegna a fare solamente quando si è sul 2-1 per il Parma, in una partita in cui il tecnico crociato non ha mai subito, se ne è stato lì buono buono a sollazzare e a giocare sull'errore degli altri. Senza rinunciare a trame interessanti e giocare a creare superiorità numerica sugli esterni e ad andare in verticale appena può. Minuto sei, lancio di Bruno Alves precisissimo sulla testa di Barillà che allunga la traiettoria per Gervinho, bravo a conquistarsi lo spazio e a calciare masticando verso Consigli, non bravo sulla traiettoria irresistibile dell'ivoriano che ribatte dopo a botta sicura oltre la linea. 1-0, vantaggio Parma che raddoppia su angolo dopo il colpo di testa di Inglese e la carambola sfortunata di Magnani. Il tap in di Bruno è la parte meno bella dell'azione porta al doppio vantaggio i ragazzi di D'Aversa che, da qui in poi, avrebbero anche l'occasione per calare il tris (Gervinho su Grassi, Gervinho su Siligardi, Gervinho su Inglese) ma si trasina il brivido fino al 90' quando Sepe si lascia scappare una palla in uscita e chiama Bruno Alves a salvare sulla linea. Il Sassuolo bello da vedere, oggi no, riesce a creare pochissime occasioni e deve a Valeri il fatto di essere in partita al minuto 36'. Fallo di Alves su Babacar che prende posizione e cade. L'arbitro concede il rigore, il Var conferma la decisione e l'ex Fiorentina insacca per il 2-1.

Da qui in poi solamente una volta il Sassuolo si fa pericoloso, quando Gagliolo si fa saltare per l'ennesima volta nel secondo tempo lasciando spazio a Berardi che calcia malissimo. Per fortuna del Parma e di Sepe che ringrazia e rinvia lungo rifugiandosi in Inglese, altra grandissima partita anche oggi e nella rapidità di Gervinho, disordinato ma terribilmente efficace anche se a pranzo si è divorato più volte il gol del ko. Prova da squadra che soffre, lotta, segna e vince. Salendo anche di intensità e qualità con il recupero di pedine fondamentali per il gioco di D'Aversa: Grassi e Siligardi sono stati fondamentali anche oggi per interrompere il possesso palla, creare superiorità e offrire al compagno l'aiuto giusto. Basterebbe riascoltare la standing ovation tributata a Siligardi all'uscita. Neanche avesse fatto un gol pazzesco. Eppure il Tardini si diverte, soffre, si stringe nelle spalle larghe di Inglese e nella famelica voglia di fare risultato di Roberto D'Aversa che ha sconfitto l'amico e ha avuto ragione di lui, sostenendo la sua tesi pragmatica che sacrifica - se volete - lo spettacolo in nome del punteggio, fine ultimo di un calcio votato alla sostanza. Tutto questo vale anche il sorprasso al Sassuolo con vista Europa. 

LA DIRETTA

Segui Parma - Sassuolo in diretta streaming su DAZN
Il primo mese è GRATIS!

IL TABELLINO

PARMA-SASSUOLO 2-1

Marcatori: 6' Gervinho (P), 25' Bruno Alves, 34' Babacar su rig. (S)

parma-logo-nuovo-2-2PARMA (4-3-3): Sepe 6; Iacoponi 6, Bruno Alves 6,5, Bastoni 6 (79' Gazzola ng), Gagliolo 5,5; Grassi 7, Scozzarella  6,5 (86' Stulac ng), Barillà 6,5; Siligardi 6,5 (65' Biabiany 6) Inglese 6,5, Gervinho 6,5. A disp: Frattali, Bagheria, Deiola, Ceravolo, Ciciretti, Rigoni, Sprocati. All: D'Aversa 7

Ssassuolo-logo-2ASSUOLO (4-3-3): Consigli 5; Marlon 5,5, Magnani 5, Ferrari 5,5, Rogerio 6; Duncan 6 (78' Matri ng), Magnanelli 5 (60' Sensi 5), Bourabia 5; Berardi 6, Babacar 5,5, Boateng 5 (60' Djuricic 5). A disp: Pegolo, Lemos, Matri, Peluso, Lirola, Trotta, Di Francesco, Dell'Orco, Locatelli, Brignola. All: De Zerbi 5,5

Arbitro: Sig. Valeri di Roma

Note: Ammoniti: Inglese (P), Bruno Alves (P), Bastoni (P), Duncan (S), Malcom (S), Ferrari (S)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento