Parma, Colomba applaude Donadoni ed esalta Cassano. "Gioca come Totti"

L'ex tecnico crociato, domenica in tribuna a gustarsi il derby, spiega a Parmatoday.it: "Il merito del mister è stato proprio quello di tenere in campo FantAntonio, bravo a giocare per gli altri e a farsi in quattro per la squadra"

Si è divertito Franco Colomba, il derby gli deve essere piaciuto davvero. Con un Cassano così non è difficile credergli. Le magie di FantAntonio, che in pratica ha messo il suo piede in tutte le azioni salienti, assist e gol, dando un contributo pesante al risultato, hanno aiutato il Parma che nella prima mezzora ha ruminato calcio. Costretto, fino a un certo punto, dagli avversari che si sono messi lì e hanno sbarrato la strada ai gialloblù che hanno cercato sempre di fare la partita ma che, a tratti, non riuscivano a mettere in atto ciò che avevano preparato. Poi Cassano, e la paura di buttare tutto via è stata spazzata a colpi di genio. Assist e gol più una novantina di minuti passati a prendere calcioni e spinte dagli avversari, a tenere lì, preoccupati, i centraloni neroverdi, a sfidare i lunghi a colpi di tecnica e di genialità, quella che non sempre si vede grazie alle finezze. Era giornata di sciabola domenica, e Cassano non si è certo tirato indietro, perché il grande campione non si vede solo dal genio, ma anche dalla voglia di sacrificarsi. "E pensare che non è ancora al 100%" gongolava Donadoni nel post partita.

COME TOTTI - "Cassano ha fatto una buona gara - spiga Colomba - e quando il Parma è rimasto in dieci ha dato il meglio di sè. Donadoni lo ha tenuto in campo, qui si è vista la sua bravura. Di solito in circostanze come queste si cerca di mettere un contropiedista, in modo da cercare le ripartenze e fare male attraverso quelle, ma il mister ha avuto una grande intuizione e Cassano lo ha ripagato. Libero da vincoli tattici, è stato un punto di riferimento per i compagni che si sono fidati di lui, li ha mandati in gol e ha giocato per loro, ha giocato alla Totti, da centravanti puro". E ci ha saputo fare. Che fosse la sua giornata lo si capiva anche in parità numerica, quando faceva di tutto per inventare e cercare le imbeccate giuste, come quella che ha trovato al 32' per Palladino, in una partita rotta dall'indugio di Acerbi e dalla forza di FantAntonio che ci ha creduto e si è inventato quell'assist su palla persa. Fino al suicidio di Gobbi la partita era in freezer, "poi rigore ed espulsione, rimani in dieci, prendi gol e hai la forza di ribaltare la partita - spiega Colomba - dopo un primo tempo paziente in cui si è cercato il bandolo della matassa, trovato con le accelerazioni quando l'avversario era pure in superiorità. Mi è piaciuto il Parma". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento