Sport

Parma, con il Sassuolo sfida senza precedenti in A. E Cassani promette: "Saremo aggressivi"

Intanto si ferma Okaka, esione del bicipite della gamba destra. Intanto il difensore, intervistato da Parma Channel spiega: "Stiamo facendo bene, dobbiamo solo raccogliere"

Pasta, bresaola e poi in campo. Questa è la ricetta di Mattia Cassani, pronto a sfidare il Sassuolo e anche sè stesso per imparare un ruolo, quello di centrale difensivo, che non è proprio suo, ma che con il passare del tempo gli sta piacendo. "Mi adatto e gioco dove c'è bisogno anche se non nasco difensore centrale. Partita dopo partita acquisto consapevolezza e fiducia". Proprio come la squadra che, dopo un inizio titubante, sembra aver intrapreso la strada giusta per risalire la china, almeno nell'atteggiamento. Un Parma che non si arrende e che, con determinazione, fa anche cose buone, come Cassani, che sta piacendo a Donadoni tanto che il tecnico lombardo lo sta impiegando con regolarità. Il terzino ha saltato solo una partita, per via di una squalifica, quella contro l'Atalanta, e nel posticipo contro la Fiorentina è stato uno dei migliori. 

Era uno dei tanti ex, ma questo non ha inciso praticamente. "Ho trascorso un periodo bellissimo a Firenze, ma ora sono un giocatore crociato e darà tutto per questa maglia. Siamo partiti un po' così ma ora ci vogliamo riprendere quello che abbiamo lasciato per strada, in sei partite sei punti sono pochi, ma dalla terza gara di campionato stiamo esprimendo un bel gioco anche se a tratti. Si può sempre migliorare e noi lavoriamo per questo. E se manteniamo questo atteggiamento possiamo vedercela con tutti. Mostriamoci determinati già dalla prossima gara, mantenendo questo spirito, poi raccoglieremo quanto seminato". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, con il Sassuolo sfida senza precedenti in A. E Cassani promette: "Saremo aggressivi"

ParmaToday è in caricamento