menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, si cerca un attaccante: Pavoletti difficile, Thereau costa

Il tecnico ha chiesto un investimento alla società: il cagliaritano (è arrivato anche Cerri in Sardegna) è fuori budget mentre il francese (ai margini della Fiorentina) ha un ingaggio elevato

Il Parma è a caccia - tra gli altri - di un attaccante. Dopo il no rifilato ad Antonio Cassano e le porte quasi chiuse a Marco Borriello che non convince per caratteristiche tecniche, il ds Daniele Faggiano ha l'intenzione comunque di rimanere vigilie e non farsi scappare qualche occasione che andrà a palesarsi da qui al 17 agosto (ultimo giorno utile per le trattative).  La sensazione è questa: pare si voglia aspettare fino alla data dell'udienza per il processo legato al caso sms (17 luglio) prima di affondare il colpo: un attaccante che Roberto D'Aversa vorrebbe avere al più presto a disposizione. Il tecnico sembra essere stato uno dei più fermi sostenitori del 'no' rifilato a Fantantonio. Il suo carattere - teme - andrebbe a cozzare con la personalità forte di un giocatore come Cassano che sicuramente non è facile da gestire. E il rifiuto di allenare Marco Borriello (tutt'altro che definitivo) pare indirizzare le mire del tecnico (e della società) su un attaccante che al momento sarebbe fuori mercato: Leonardo Pavoletti che ha firmato l'anno scorso un contratto con il Cagliari fino al 2022. Blindato da un contratto milionario (circa 1 milione e 200 mila euro all'anno), ha un costo del cartellino fuori budget per il Parma: quasi dieci milioni di euro per acquistare le prestazioni sportive del toscano che sarebbe una richiesta di mister D'Aversa. Il Cagliari ha puntato forte su Alberto Cerri e con una decina di milioni pare si sia aggiudicato il suo cartellino. Pavoletti potrebbe dunque partire, ma su di lui ci sono - oltre che tante squadre - anche problemi legati al costo complessivo dell'operazione. Il suo agente, Giovanni Branchini, potrebbe fare da mediatore (sta lavorando per sbloccare l'affare Biabiany) ed è l'unica remota speranza, per il momento, di un Parma che non riesce a carburare sul mercato. L'alternativa potrebbe essere Ciryl Thereau, ai ferri corti con Pioli e fuori squadra. Si allena a parte, ha ancora un anno di contratto con la Fiorentina, ma non sarebbe questo il problema principale per il suo acquisto: il suo stipendio si aggira intorno agli 800 mila euro e questo non sarebbe uno scoglio facilmente superabile per il Parma che non pare disposto a pagare così tanto un giocatore di 35 anni. 

A centrocampo piace parecchio Joel Obi (in scadenza di contratto con il Torino) mentre in difesa continuano i contatti con Peluso e si cerca di chiudere uno tra Tonelli (Samp, Genoa e Torino su di lui) e Silvestre (affare definito). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    Il Parma perde, condannato da Cerri: Serie B a un passo

  • Cronaca

    Precipita con il paracadute: muore un 60enne parmigiano

  • Cronaca

    Coronavirus, aumentano i positivi: sono 130

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

  • Cronaca

    Prosciutto di Parma, 2020 anno nero: calano vendite ed export

  • social

    Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento