menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianluca Musacci ai tempi di Donadoni

Gianluca Musacci ai tempi di Donadoni

Parma, si valuta il ritorno di Musacci: la situazione

Il calciomercato entra nel vivo. Dopo i rinnovi dei contratti di Lucarelli e compagnia, Minotti e Galassi si portano avanti per costruire una squadra di vertice

Gianluca Musacci è il nome nuovo per il centrocampo del Parma. L'ex crociato, che ha fatto tutta la trafila delle giovanili in Nazionale arrivando anche a vestire la maglia dell'Under 21, è un profilo che piace alla dirigenza del Parma che, nei giorni scorsi, ha incontrato il procuratore del calciatore Giovanni Delle Donne,  per fissare le basi di un possibile ritorno in crociato. Reduce da una stagione poco prolifica con il Catania, in Lega Pro, l'ex Empoli avrebbe dato il suo consenso per tornare nel Ducato nonostante ci siano squadre come la Reggiana e il Venezia che lo seguono da tempo. La situazione però è da decifrare perché il Parma tre centrocampisti li ha in casa. Si tratta di Francesco Corapi, fresco di rinnovo, Davide Giorgino e Crocefisso Miglietta, oltre ai giovani di categoria, Simonetti e Rodriguez che va verso la permanenza. Minotti e Galassi, di concerto con Apolloni, cercano un profilo importante in mezzo al campo, uno d'esperienza. Musacci ha fatto sapere che la sua priorità è Parma, aspetta una risposta nei prossimi giorni. Play basso davanti alla difesa, mediano in un centrocampo a quattro e mezz'ala, all'occorrenza può fare il trequartista. Dopo l'incontro tra il suo agente e Minotti, la situazione resta in sospeso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento