menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Siligardi - foto Ansa

Luca Siligardi - foto Ansa

Parma, Siligardi: "In lista grazie a Pizzarotti, ora voglio dare tutto"

Il fantasista crociato sta vivendo un gran momento: "Posso contribuire alla salvezza del Parma. Il mister mi aiuta a rendere al massimo"

Dal nostro inviato 

COLLECCHIO - Parabola strana quella di Luca Siligardi. L'esordio in Serie A con il Parma, dopo aver trascorso un'estate con la valigia pronta per partire, era stato promettente. Qualcuno non se lo aspettava, probabilmente neanche lui che poco dopo è finito fuori dalla lista perché - forse - non rientrava più nei piani tecnico tattici. "E' successo un po' di casino all'inizio, adesso sono in lista e sto bene. Mi è dispiaciuto però ero anche consapevole che potesse esserci questa possibilità. Io mi sono messo in testa di scendere in campo dando tutto me stesso, dicendo 'vada come vada'. Qualcosa è cambiata, è andata bene, però. Sinceramente ho parlato con Pizzarotti e sono riuscito a trovare un accordo con lui. Soprattutto grazie a lui se sono in lista, voglio ringraziare la società, sono contento spero di ripagare la fiducia. Non è mai colpa di uno, vanno condivise quando non vanno bene le cose. Quando sono rientrato per il ritiro sono stato messo in una lista di partenza, non rientravo nel progetto. Ho voluto dare un segnale, non volevo andare via e preferivo giocarmi le mie carte in Serie A. Adesso è importante andare avanti, guardare quello che è stato non è una cosa buona. Non mi interessa parlare di mercato, mi godo il momento e la possibilità di giocare titolare, mi tengo stretto il posto il più possibilie ripagando la fiducia che mi è stata data. Nella seconda parte del campionato l'anno scorso ho parlato con il mister, ha trovato una via di mezzo dove io posso esprimere le mie qualità e questo mi piace. Sono più consapevole di quello che posso dare, ero giovane nelle scorse esperienze. Adesso sono cresciuto e credo di poter contribuire. Alla fine sappiamo che sulla carta possiamo essere inferiori a tante squadre, ma sul campo abbiamo mezzi e tattica per mettere in difficoltà chiunque. Diciamo che in Serie B è molto diverso, molto più fisico e meno tecnico. In A hai spazio ma devi sbagliare di meno. Mancano ancora molti punti, non dobbiamo sbagliare l'atteggiamento: se lo manterremo ci salveremo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento