menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | La cordata russo-cipriota vuole Ghirardi in società Nodo da sciogliere: gli azionisti

Cambio al vertice: la società passa nella mani dei russi-ciprioti

Tra poche ore si saprà qualche altro dettaglio, per adesso si sa solo che mercoledì è il giorno del passaggio del testimone da Ghirardi a Taci, passando per i russi e i capitali da gestire a Cipro. Tutto in un giorno. ll Parma passa nelle mani della cordata russo-cipriota, con a capo un mister X svelato solo nei prossimi giorni. Fabio Giordano, mediatore della trattativa, sarà domani vicepresidetne con le firme sui contratti. 

Restano da sciogliere le modalità in cui l'affare si sarebbe chiuso e già domenica potrebbero presentarsi i nuovi proprietari al Tardini contro il Cagliari. Gli altri dubbi sono legati all'azionariato di minoranza e a Ghirardi stesso: da un lato ci sarebbero alcuni soci che vorrebbero rimanere, altri invece in cerca di una buona uscita per dire arrivederci; e la figura del presidente uscente è ingombrante, perché la nuova cordata vorrebbe che rimanesse, e che conservasse una quota seppur minima delle azioni. Per continuità aziendale e perché lui meglio di altri conosce il territorio, la società, i tifosi, che non vorrebbero più vederlo. Intanto, in questi minuti, si stanno cercando di limare gli ultimi dettagli, poi le firme e la nuova era targata Russia. Dietro tutta l'operazione potrebbe esserci ancora Rezart Taci che ha affari in Russia e a Cipro: lui sarebbe il mediatore per un imprenditore russo, dove vige una sorta di embargo economico in seguito alle decisioni politiche della ex Unione Sovietica di attaccare l'Ucraina militarmente. L'Unione Europea non avrebbe gradito e da qui la manovra indispensabile per aggirare la tensione di liquidità registrata da Ghirardi in un passato recente. La cordata rileverebbe il pacchetto azionario ma Ghirardi potrebbe non uscire di scena in maniera definitiva. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento