Sport

Coronavirus: possibilità di un Tardini off-limits anche per i giornalisti

Per la gara con la Spal in dubbio conferenza stampa pre-partita e la presenza dei giornalisti della carta stampata in tribuna. L'accesso potrebbe essere consentito solo ai licenziatari

Potrebbe avere incidenza anche per la Serie A la decisione della Uefa di ridurre ai minimi termini, giusto l’indispensabile, le presenze per la gara di Europa League in programma giovedì 27 febbraio a San Siro, tra Inter e Ludogorets. Per l'occasione, lo stadio sarà vietato non solo ai tifosi ma anche agli addetti ai lavori. Dunque, per la prima volta, non ci sarà nessun giornalista in sala stampa o a vedere gli allenamenti, nessuna conferenza pre-partita. Ne post, di conseguenza.

L'emergenza coronavirus ha costretto il calcio ad adeguarsi e a limitare i rituali comportamenti che generalmente si osservano come regole rigidissime dalle quali non si transige. E pazienza se gli allenatori, nel caso specifico Antonio Conte e Paver Vrba non risponderanno alle domande su formazioni, moduli e stati d’animo. Si è preferito ridurre al minimo le presenze negli stadi per evitare rischi di contagi cercando di tenere la situazione sottocontrollo.

Decisione che potrebbe riflettersi – si rimane in attesa di comunicazioni ufficiali – anche in Serie A, con il campionato che potrebbe risentire dell’emergenza coronavirus ed essere ‘condizionato’ da misure restrittive senza precedenti. Se confermate le indiscrezioni vanno nella direzione secondo cui anche per le partite a porte chiuse della ventiseiesima giornata di campionato potrebbero avere delle limitazioni simili. Soprattutto se si considera che i giornalisti non potranno neanche seguire la gara dal vivo. In campo saranno ammessi solamente i broadcaster, i licenziatari, le emittenti autorizzati alla ripresa delle immagini, i bordocampisti, per le interviste all'intervallo e al triplice fischio. Probabile l'assenza dei telecronisti: lavoreranno con le immagini "dal tubo”, dalle redazioni. Se confermato, potrebbe essere vietato l’ingresso anche ai giornalisti della carta stampata:  la guarderanno in tv. E forse anche i fotografi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: possibilità di un Tardini off-limits anche per i giornalisti

ParmaToday è in caricamento