Parma | 2-0 alla Correggese, mentre Lila ringrazia Taci su Facebook

Si chiude un anno tormentato, i crociati si lasciano alle spalle un 2014 illusorio. Prima la conquista dell'Europa League, poi la cancellazione in tribunale, l'ultimo posto in classifica e i guai societari. Ora la nuova proprietà

Il Parma saluta il 2014 con l’amichevole contro la Correggese davanti a un paio di centinaia di persone, pronte a sfidare il freddo pur di vedere qualche lampo di classe di Cassano, qualche bagliore di luce da cui ripartire e poggiare il morale per sperare in un miracolo sportivo quasi senza precedenti. Andi Lila, malgrado sia a Collecchio da un giorno, sembra essere diventato l’ultimo idolo di casa Parma. I suoi muscoli sono serviti ai crociati per circa un tempo, non c’è stato granché da legnare, ma la sua fisicità, come detto anche da De Biasi, si farà sentire parecchio. Sarà utile nel corso delle battaglie, aspettando l’elasticità dell’ultimo Nocerino, di cui tanto si parla, o la corsa di Gonzales della Lazio. Per Campagnaro, schermate dialettiche a parte, si continua a trattare, così come per Borriello, l’obiettivo più concreto in avanti, insieme a Pazzini. L’ultimo giorno dell’anno, però, è segnato dal rientro in campo di Mattia Cassani, bardato fino al collo, munito di guanti e calzamaglie. Chissà che bel vedere per Donadoni che, per quattro mesi, ha dovuto fare a meno delle sgroppate del terzino, delle sue diagonali, della sua esperienza. Il mercato parte da loro, dagli assenti cronici, storici, da Paletta e da Mattia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donadoni potrà avere i rinforzi che conosce meglio, oltre a sperare nei nuovi arrivi della dirigenza che sembra essere albanese. Taci, ringraziato anche da Andi Lila dopo il primo allenamento, in un post sul suo profilo Facebook, ormai sembra aver preso in mano le redini del gioco, volendo fortemente mettere un’impronta, la prima, decisiva, sul nuovo Parma: portare un suo connazionale, un uomo di fiducia all’interno dello spogliatoio, quasi come se volesse un contatto diretto tra lui e la squadra. Donadoni lo schiera in campo contro la modesta Correggese, lui si butta nella mischia e sfiora il palo subito su assist di Cassano. Questo alla mezzora, mentre al 13’ sblocca il portoghese Mendes, di destro, sugli sviluppi di un angolo. Nel 3-5-2 di Donadoni, cominciano Bidaoui e Cassano davanti, con Gobbi mezzo interno e Lila a destra. Cassani a destra, De Ceglie a sinistra, Mirante in porta con Paletta e Felipe indietro. La partita rimane bloccata, anche a causa del freddo che mormora. L’atmosfera di festa coinvolge anche Donadoni che, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo, da spazio alle seconde linee, si fa per dire, con Cordaz e Galloppa, Rispoli e Pozzi, Lucas e Lucarelli, lasciando in campo Mendes e Bidaoui, con Ristosvki che, al 20’ la chiude con un sinistro secco a incrociare. Ci provano anche quelli della Correggese, ma Cordaz deve sporcarsi i guanti solo una volta, quando Grandolfo da fuori prova a sorprenderlo. Poi ci pensa la traversa. E il 2014 se ne va, con un doppio palo, mentre l’arbitro fischia e le due squadra brindano negli spogliatoi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento