menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, Tarozzi fa il punto: "Il mercato destabilizza, ma siamo pronti a ricominciare"

"Questo campionato è molto equilibrato, dal nostro arrivo abbiamo fatto quattro vittorie e un pari, ma non abbiamo ancora portato a termine nulla"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO -  Andrea Tarozzi non si vede ma c'è. Eccome se c'è. Il tattico di D'Aversa è chiaramente un tassello fondamentale per il lavoro del tecnico. Un lavoro oscuro che forse non si vede ma c'è. E dal suo arrivo, dal loro arrivo, il Parma ha solo tratto dei benefici che magari neanche loro stessi si immaginavano. "Il campionato è lungo, non abbiamo fatto nulla, ancora c'è molto da lavorare". Questo in sintesi il pensiero del tecnico, del vice allenatore che molto tranquillamente ha ripercorso le tappe dall'arrivo fino a qui: "Ci hanno accolto in maniera egregia - spiega in conferenza stampa - ci siamo accorti che la gente di Parma è attaccata alla maglia e alla squadra della sua città: abbiamo trovato una situazione di squadra molto meglio di come ci avevano descritto e detto, abbiamo iniziato un lavoro che il mister porta avanti con molta intensità. Io non lavoro solo sulla difesa, dipende dal mister, da quello che sceglie di curare lui. Mi comporto di conseguenza".

Dall'arrivo del nuovo staff ad oggi, sono cambiate tante cose: "Il Parma è una squadra composta da giocatori forti, con giovani interessanti e con giocatori pronti, molto bravi. Il nostro compito è stato quello di incominciare a lavorare dalla fase difensiva e dall'impostazione del gioco, cercando di cominciare con un criterio nostro. Quando arriva un nuovo staff cambiano parecchie metodologie di lavoro. Abbiamo cominciato a lavorare sulla testa dei giocatori, impostare altre cose non è facile, il tempo era poco. Abbiamo visto che i ragazzi non erano tranquillissimi e abbiamo cercato di lavorare su quello. Adesso siamo in piena campagna acquisti, io non parlo di mercato, sono l'ultimio a poter parlare di questo. Noi stiamo portando avanti un certo tipo di lavoro, fino all'ultimo non si sa quanti ne arrivano e quanti ne partono. Stiamo lavorando per le partite che verranno. Il mese del mercato è sempre molto pericoloso, si rischia di rompere degli equilibri. Per ora non abbiamo avuto questi problemi, i ragazzi sono tornati in condizioni ottime e molto motivati. Gli avevamo dato dei programmi personalizzati che hanno eseguito con molta cura. Noi siamo attenti a lavorare con i giocatori che abbiamo, tra venti giorni magari avremo a disposizione due o tre innesti in più o qualcuno in meno, l'importante è farsi trovare pronti. Vediamo cosa ci regalerà il mercato, anche se siamo molto competitivi".

SERGENTE D'AVERSA - Poi uno sguardo sul mister, che pare davvero maniacale nella cura dei dettagli: "D'Aversa è un allenatore che lavora benissimo. Cura i dettagli e non si lascia sfuggire nulla. A livello fisico e tecnico trovi delle squadre come te o sotto di te. Questi piccoli vantaggi che puoi avere sotto il livello tecnico, curando i dettagli, sono fondamentali. Noi quando siamo arrivati abbiamo avvertito scetticismo, molto probabilmente c'era una situazione brutta per via dei risultati anche degli ultimi anni. Eravamo un po' più puliti e liberi da questo aspetto, non avevamo tutto questo scetticismo. Abbiamo avuto sensazioni positive che abbiamo portato nello spogliatoio. Un po' per fortuna e bravura nostra e soprattutto dei calciatori, siamo riusciti a scalare posizioni. E' vero che fare quattro vittorie e un pareggio è un risultato importante, ma non abbiamo fatto niente, siamo a tre punti dalla vetta e ci sono degli equilibri di mercato che hai sempre paura di rompere, siamo attenti a proseuguire il cammino che abbiamo intrapreso".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Approvato il decreto: coprifuoco alle 22 fino al 1 giugno

  • Sport

    L'ennesima rimonta avvicina il Parma alla Serie B

  • Cronaca

    Covid: 67 nuovi casi e 3 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento