menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il capitano del Parma, Alessandro Lucarelli - foto Tm News Infophoto

Il capitano del Parma, Alessandro Lucarelli - foto Tm News Infophoto

Parma | Tavecchio a Manenti: "Porti i libri in tribunale, il campionato deve continuare"

Il presidente federale, a "La domenica sportiva2 lancia l'allarme: "Bisogna salvare la società, è compito di Lega e territorio. Il Paracadute? Già utilizzato, il campionato non finisce con 19 squadre"

"Non c'è tempo, il Parma va salvato. E' nell'interesse di tutti, Lega e Sindaco, territorio per primo e l'unica soluzione è portare i libri in tribunale". Carlo Tavecchio la tocca piano. Ospite de "La domenica sportiva", il presidente federale spiega la situazione: "Bisogna fare chiarezza perché non è giusto quello che avete detto. Non si è giocato perché ho deciso io, non perché mancavano i soldi. I calciatori non meritano di giocare in un recinto senza essere visti, dopo che non prendono soldi da sette mesi. Se il Parma deve giocare domenica, deve portare i libri in tribunale. Io credo che ci sia poca chiarezza. In un sistema liberista come la Lega, e il nostro Paese, noi abbiamo visto solo il momento delle iscrizioni ed erano regolari". 

SOLUZIONE ESTREMA - "Luned ìc'è da chiamare Manenti - spiega Tavecchio - affinché porti i libri in tribunale. Lo dobbiamo convincere. Io credo che ci siano degli interessi da parte di tutti per intervenire affinché si raccolgono i soldi per l'esercizio provvisorio, per far continuare il Parma a giocare. Dopo di che permettere a qualunque compratore di acquistare il Parma, in serie B. Dal punto di vista dei controlli, dal 2008 sono stati aboliti i parametri. Secondi gli advisor i bilanci erano a posto al 30 giugno. Mi sono accertato io con la Covisoc. Se non è andato in Uefa è per il mancato pagamento dell' Irpef, la Lega non lo ha mandato in Europa. I debiti? La maggior parte della società falliscono per i debiti nei confronti dei fornitori. La federazione non può controllare questo debito. Tutti, anche la stampa, ha le responsabilità. Sapevate anche voi tutto. Se la società fa tanti tesserati, è un obbligo della Lega controllare. Abbiamo portato il Fpf apposta. Se uno vuole comprare una società compra le quote e chiama il notaio che diffonde il verbale in Lega. E con questo procedimento chiunque diventa presidente. Non è morto il Parma, sono arrivato l'11 agosto e non ho avuto modo di fare più di quello che ho fatto. E' vero che abbiamo i minuti contati e bisogna portare i libri in tribunale, se no non si possono fare le verifiche. Hanno consegnato i quattro numeri del bonifico, tutti ci credevano, compresi i giocatori. L'unica soluzione è questa, affinché il campionato non sia falsato. Una volta portati i libri, il curatore, deve valutare se ci sono ipotesi per portare il campionato a termine. Il paracadute? E' stato gia anticipato al Parma. Io credo che la Lega ha il dovere di dare una mano al Parma. Mi sono messo a disposizione per il sindaco di Parma e il presidente della Lega e ho detto che il problema è del territorio. E nell'interesse di tutti che il Parma finisca il campionato. Il responsabile? Non lo posso dire con certezza chi è. Il problema è la tempistica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento