menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Tavecchio: "Non prendiamo responsabilità che non ci competono"

Tavecchio: "in tutto questo la federazione non ha alcuna facoltà, non è organo giuridico su trattative fallimentari, dà solo regole e comportamenti"

Tavecchio parla del Parma dopo la decisione del giudice Rogato del 19 giugno. Ecco le dichiarazioni rilasciata a Sky Sport 24: 

"Voglio essere molto chiaro: nei mesi antecedenti la chiusura del campionato abbiamo parlato con la Federcalcio e la lega Serie A nell’interesse del campionato. Tutti o quasi hanno accettato di intervenire a favore del Parma con un contributo: così è stato, poi i calciatori con grande correttezza tavecchio-nuovahanno finito il campionato. Ora nell’economia generale della chiusura di questa piccola tragedia, i 5 milioni di debito sportivo di quell’intervento non sono parte determinante. Il problema è che nella parte contrattuale futura ci sono situazioni che mettono paura ai potenziali acquirenti e che devono essere valutate. La parte consolidata dai curatori è stato fatta con chiarezza, il futuro è l’imprenditore che vuole subentrare se ha i fondi per mantenere quegli impegni. Ma in tutto questo la federazione non ha alcuna facoltà, non è organo giuridico su trattative fallimentari, dà solo regole e comportamenti. Non possiamo prenderci responsabilità che non ci competono”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento