menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Presidente Federale Carlo Tavecchio con Pizzarotti - foto parmatoday.it

Il Presidente Federale Carlo Tavecchio con Pizzarotti - foto parmatoday.it

Parma | Tavecchio: "La B ok, ma solo se il debito Federale sarà negoziato"

Il Presidente Federale a Radio Parma: "Lucarelli è una persona onesta, mi ha colpito la voglia di salvare il Parma e i valori sportivi. Il fondo canadese è gestito da uno studio legale romano, ma deve esserci la solidarietà di altri imprenditori locali"

Il Presidente Carlo Tavecchio non si sbilancia sul fondo canadese interessato al Parma. Intevistato da "Palla in Tribuna", il vertice Federale ci va con i piedi di piombo: "Non posso dirlo, capitemi...". Giovedì ci sarà il Consiglio Federale,  all'ordine del giorno il caso Parma, punto più spinoso di una situazione generale delicata: "Il Consiglio Federale, che fa seguito a tanti altri incontri avuti in passato, tratterà la questione delle garanzie chieste dai giocatori, tratterà del campionato, ma non sarà incentrato solo sul Parma in particolare. Verranno discusse la questione delle garanzie per i campionati, chi dovrà comprare le società e tutto quanto abbiamo in agenda. Lucarelli l'ho conosciuto recentemente, mi ha impressionato il fatto che in lui ci sia una grande volontà di recuperare il sistema sportivo, sperando che i loro sacrifici vengano ripagati. Non succederanno mai più casi Parma, ma assicuro anche che la situazione economica non è facilissima, i soldi della Lega si possono già considerare in cassa.  Verranno discusse le linee guida per chi deve comprare una società,  le basi sono state gettate anche negli altri incontri: chi acquista una società deve avere fedina penale pulita, deve presentare fideiussioni e tanto altro. Io sono entrato a settembre non posso cambiare tanto". La questione spinosa però è legata al debito sportivo: "Il debito sportivo è un debito federale negoziabile, ma deve negoziarlo il beneficiario, non può farlo la Figc. La maggior parte sono stipendi, erario, Inps... Il Siena concordò al 35%, le percentuali sono quelle. Noi possiamo fare poco". Sul fondo interessato: "Il fondo canadese? Lucarelli, che ha avuto un atteggiamento leale, onesto ed altruista, deve sapere che non succederanno mai più casi Parma. Lo assicuro, ma la situazione economica è difficile, lo ripeto, abbiamo previsto un quadriennio di ammortamenti e di impegni per portare sulla retta via la situazione. Ci sono altri imprenditori che si sono informati. Il nocciolo della questione verte sul debito sportivo, il fondo è interessato affinché possano esserci degli investimenti, ma è un'importante studio legale di Roma che sta mediando. Se ci saranno degli imprenditori del territorio a dare solidarietà e garanzie all'investimento allora sì. Il dottor Giuseppe Corrado (parmigiano, manager importante nel settore della cinematografia, amministratore delegato di The Space, circuito cinematografico diffuso sul territorio nazionale ndr) è venuto da me, ci siamo incontrati, credo che sia un ulteriore garanzia per la città. Abbiamo parlato con Anedda e Guiotto, loro, attraverso lo studio legale romano parleranno con il fondo canadese. Adesso tocca a loro, ci siamo sentiti per telefono. Se c'è accomodamento dei debiti federali credo che la serie B sia possibile".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento