menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Tommasi: "Per il prossimo anno la situazione resta critica"

"Abbiamo parlato anche del futuro ma ad oggi è ancora complicato pensare positivo. Credo che il Parma finirà il campionato"

Ci ha messo un po' ad incontrare i giornalisti, Damiano Tommasi, che martedì ha incontrato la curatela fallimentare con Albertini e Donadoni, oltre che con i giocatori del Parma. Una riunione fiume, prima con il tecnico, poi con Anedda e Guiotto, il tutto per spiegare una situazione che rimane "abbastanza delicata". Ma che comincia a delinearsi, anche se "del fondo canadese o americano, non abbiamo parlato - ha detto il presidente dell'Aic -. Per i prossimi mesi sappiamo che si tratta di una situazione abbastanza chiara, si sta ragionando anche sul futuro, vediamo se questo esercizio provvisorio porterà i suoi frutti, poi vedremo che ne sarà del pregresso. La prospettiva futura e la gestione delle norme della Figc sono ovviamente sotto la lente di ingrandimento dei calciatori. Per rendere appetibile la società toccherà poi ai curatori. L'incontro? Si è ragionato sulle risorse che ci sono, in più i rappresentanti della società cercheranno di trovarne altre e pare che siano ottimisti sul da farsi".

Ora che sono stati affiancati anche da Albertini "un valore aggiunto, che aiuterà parecchio a trovare diverse soluzioni per il futuro. Lui è un uomo che conosce il calcio, che conosce il mister e quindi sarà di grande aiuto. L'eventuale debito sportivo non è l'unico problema, chi prenderà la società deve anche fare i conti con i costi di gestione. Il problema del Parma sono i debiti, il paracadute è lì. Se il fondo di garanzia per i calciatori provvederà in caso di mancata iscrizione alla Serie B a saldare gli stipendi arretrati? No, questa è una delle spine della vicenda, perchè allo stato attuale al di là di avere dei massimali che difficilmente rientrano nella situazione del Parma l’accordo collettivo della Serie A non prevede oggi lo 0,5% da accantonare per il fondo di solidarietà. Questo è uno dei temi che in ambito federale stiamo cercando di portare avanti, cercheremo di risolverlo e speriamo che sia uno dei cambi di norma che vengano fatti da qui in avanti. Speriamo solo che queste situazioni non si ripetano più. Se sono ottimista sulla serie B? La situazione è sempre critica, e difficile sapere cosa succederà l'anno prossimo, resto ottimista sul fatto che l'esercizio provvisorio continuerà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento