menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, tra debutto e mercato: Calaiò torna in gruppo, Casiraghi non convince

L'Arciere, dopo tre giorni di palestra e lavori differenziati, dovrebbe rimettersi a disposizione del mister e provare a recuperare per Modena. Intanto Galassi e Minotti valutano il giovane dell'Ancona ma sperano in Sbaffo

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Il Parma è pronto al debutto, Calaiò sta provando ad esserlo. Dopo la distrazione alla coscia sinistra accusata domenica contro il Pro Piacenza, quella che ha costretto l'Arciere a uscire dopo mezzora di partita, l'attaccante siciliano è stato a riposo seguendo terapie e programmi differenziati, per tutta la settimana. Solo giovedì dovrebbe tornare in gruppo e provare a giocarsi le chanches di partire titolare contro il Modena nella gara del debutto. Difficile, ma probabile che possa almeno partecipare a uno spezzone di gara, Apolloni non vuole rischiarlo, sa che la stagione è lunga e che bisogna sbagliare il meno possibile. Il tecnico crociato salterà la prima, per la squalifica rimediata contro il Gubbio nella gara della Poule Scudetto, guiderà Campedelli, altro ex come Gigi. Che in questa fase di preparazione ha destato impressioni positive: comanda, parla con i giocatori, li ascolta e gli dà consigli, prova con loro schemi e movimenti. Insomma, la sua presenza è molto gradita ai calciatori che volentieri imparano. Qualche problemino sui calci piazzati, da risolvere in fretta, e un modulo da assimilare meglio, in quanto a distanze tra reparti e movimenti. Un 3-5-2 da memorizzare, e un partner da trovare in fretta a Evacuo che fino ad ora ha dimostrato di essere quasi pronto e di poter giocare con tutti. Anche con Guazzo, soprattutto con Guazzo che è un giocatore intelligente e che si sa mettere a disposizione della squadra e del tecnico. Ma che stranamente non riesce a trovare spazio... . 

MERCATO - Sul fronte mercato, il Parma è sempre a caccia di un centrocampista. Con Lucarelli giocatore bandiera, lo slot per l'Over deve essere comunque riempito con intelligenza. Per questo la coppia Galassi-Minotti sta sondando parecchie strade. Al momento, di concreto non c'è nulla, se non la grande ammirazione del duo per Alessandro Sbaffo, centrocampista dell'Avellino e obiettivo numero uno della dirigenza crociata. Una settimana di tempo per strapparlo ai partenopei, con l'impressione che sarà difficile se non impossibile, dato che se il Parma vorrà il cartellino del giocatore dovrà mettere sul piatto una proposta interessante, soprattutto dal punto di vista economico. Anche l'ingaggio sarebbe comunque fuori portata, ma qui potrebbe trovarsi una specie di intesa con l'Avellino. Ma ormai sembra comunque essere una pista assai difficile da percorrere, dato che manca sempre meno tempo e che le richieste del club campano sono 'proibitive'. Per questo a Collecchio, da qualche giorno (come vi avevamo anticipato) c'è Daniele Casiraghi, centrocampista dell'Ancona in prova con la squadra di Apolloni. Il giocatore piace, ma non abbastanza per essere tesserato, almeno fino ad ora. Perché il Parma, con una settimana di tempo, spera di trovare la classica occasione di fine mercato, il saldo che possa fare al caso di Gigi e del suo 3-5-2. Con Daniele Casiraghi c'è anche Gaetano Li Muli, ex Palermo, ma neanche il giovane centrocampista fa impazzire lo staff.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento