Sport

Parma, Donadoni collauda la squadra in vista dell'Udinese con Amauri e Sansone

Il mister, nella partitella del giovedì, ha provato Ampuero nel ruolo di mezzala sinistra, con il peruviano in leggero vantaggio su Ninis, subentratogli a gara in corso

Mirante e Pavarini si preparano a "parare" Bucci

E' finita 1-0 per i blu, il gol lo ha segnato Amauri, su iniziativa di Biabiany che si è involato sulla destra e ha provato la fucilata respinta da Mirante. Poi sulla ribattuta il centravanti più in forma del Parma ha deciso la gara. Con Belfodil che si dannava dall'altro lato. Il franco-algerino dovrebbe partire dalla panchina nell'imoegno interno contro l'ex Guidolin, al suo posto Sansone, uno dei più attivi. Si batte con coraggio il giovane "tedesco", mantiene lo spirito dei giorni migliori come se ci fosse un obiettivo da raggiungere a tutti i costi. Nicola è così, e quando non fa gol si arrabbia, anche se di allenamento si tratta. "Sbranato" da Donadoni per un errore di posizionamento, si è rimesso a posto e ha rincorso tutti come il miglior mediano. Pressing sul portatore e staffetta con Belfodil a gara in corso, spirito di sacrificio e impegno, proprio quello che piace al mister che, a metà partitella, se lo è messo di fianco e lo ha "catechizzato" chiarendogli alcuni movimenti da cui può trovare giovamento la manovra della squadra. E Sansone ha pure apprezzato, tanto che è rimasto a calciare alla fine della partita con Amauri e Boniperti, ed è stato l'ultimo a lasciare il campo.

3-5-2 CON AMPUERO O ... - La sfida con Pavarini però l'ha vinta Ama, preciso a infilare ora di testa, ora di piede, i palloni recapitati da Bortolazzi e Donadoni, che mostra ancora un ottimo tocco. Conclusioni bellissime, segno di un benessere fisico ritrovato, accompagnato da una mente libera e concentrata solo sul Parma. Ha detto di avere in ballo una scommessa con l'a.d. Leonardi e di volerla vincere al più presto. Beh, se si mantiene su questi standard sarà difficile che la perda. Contro l'Udinese, salvo colpi di scena, dovrebbe essere titolare, con al fianco Sansone, nel 3-5-2 varato dal mister. Le novità nello scacchiere tattico dovrebbero essere in sostanza due, una in difesa e l'altra a centrocampo. Rispetto alla gara con il Siena, Benalouane (entrato dopo con la pettorina blu) dovrebbe essere rimpiazzato dal rientrante Santacroce, che farebbe reparto con Paletta e Lucarelli. L'altro pettorinato si chiama Ampuero. C'è da lottare in mezzo al campo e Donadoni ha visto il peruviano come l'uomo giusto per fare legna. Il ruolo di mezzala sinistra dovrebbe essere suo e non di Ninis, che gli è subentrato dopo. La squalifica di Parolo dovrebbe dare spazio a uno tra lui e il greco.

... 3-4-3 CON NINIS - Provato invece in un 3-4-3 di stampo iper-offensivo. Con Paletta e Lucarelli si è rivisto Benalouane, segno che il dubbio sarà sciolto solo poche ore prima della partita. Valdes guida, come al solito, una macchina che deve cercare di andare il più lontano possibile accumulado il massimo dei punti. COn il cileno, come detto, si è visto Ninis in un reparto a quattro completato da Gobbi e Rosi, a supporto dello spregiudicato tridente che ha rivisto Belfodil e Biabiany lavorare molto anche nella fase difensiva, con Amauri a fare la boa. E il giovene Cerri ad apprendere. Un paio di volte è stato ripreso da Sansone che ne aveva per tutti, ma il ragazzo, che sta bruciando le tappe, si muove bene e ha un ottimo senso della posizione. Dotato di stazza fisica imponente, Alberto ha fatto a sportellate con Paletta, non l'ultimo arrivato, facendo vedere di che pasta è fatto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, Donadoni collauda la squadra in vista dell'Udinese con Amauri e Sansone

ParmaToday è in caricamento