Parma Verona 0-2 | Crociati fuori dopo una gara evanescente

Ferrari e Gomez spazzano via il Parma di Coppa, pieno zeppo di riserve e senza mordente. Crespo è poco servito, Pellè sciupa un'occasione clamorosa, Giovinco entra tardi e non può nulla

Francesco Valiani in azione

Succede quello che non ti aspetti, come a Novara. Questa volta il Parma non si è visto molto a dir la verità, con il gialloblu del Verona che ha colorato il Tardini con una prestazione davvero super. Ferrari e Gomez hanno regalato il passaggio del turno a Mandorlini che se la vedrà con la Lazio all'Olimpico. Parma da rivedere. C'è il Verona al Tardini, ed è la prima volta che Colomba affronta i veneti da ex, dopo aver allenato i gialloblu nel 2007. Solo panchina per Giovinco, Biabiany, Zaccardo e Mirante, che vogliono puntare il mirino dritto verso il Palermo. Spazio a Pavarini in porta, con Santacroce, Feltscher, Paletta e Rubin. Valiani e Valdes a destra e a sinistra, con Palladino a fare il vice-Giovinco, più Crespo, che tocca quota 201 in maglia gialloblu. Mandorlini, che vuole fare bella figura, si affida a Ferrari e Gomez in avanti, con  Maietta e Doninelli a sostegno.

IL MATCH - Parte forte il Verona, che non appare per niente intimorito dal blasone, altro che. Si destreggia bene a centrocampo, con Gomez che prova a far notare agli avversari la sua caratura tecnica. Jadid e Blasi sono chiamati a fare il lavoro sporco sin da subito, per strappare palloni dai piedi veneti e lanciare Valiani e Valdes. L'ex esterno bolognese arriva sul fondo e serve Crespo, che indugia troppo con la palla e perde l'attimo per il calcio al volo. Dall'altro lato il cileno vuole fare tutto da solo e, dopo aver saltato due avversari, carica il destro e tira, ma la mira deve essere rivista. Ancora impreciso Valdes, quando nel tentativo di servire Paletta, favorisce Gomez che spaventa Pavarini con un sinistro deviato. Lo stesso numero uno crociato è bravo su un angolo dei veneti, quando mette le mani su una palla che poteva diventare pericolosa. Come quella che Feltscher devia in porta di testa al 26', sulla punizione calciata da Jadid, che termina di pochissimo fuori. Non sta a guardare il Verona, compatto e difficile da superare. Blasi e Jadid sembrano in affanno e vengono doppiati in continuazione da Maietta e Doninelli che, al 36' serve Ferrari in area. Feltscher va a vuoto lasciando spazio all'attaccante che con un sinistro rasoterra brucia Pavarini. Doccia fredda dalla quale il Parma fa fatica a riprendersi. Jadid detta male i tempi, Blasi corre a vuoto e Crespo ha davvero pochissimi palloni giocabili con il Verona che fa male centralmente con Gomez.

Nella ripresa Crespo prova subito a mettere le cose a posto, ma il suo colpo di testa termina a lato. Colomba cambia la disposizione tattica, con Valdes che entra nel vivo del gioco e va a fare il trequartista, ma è ancora il Verona a sfiorare il gol, prima con Gomez che va a deviare una palla pericolosa di tacco su regalo di Santacroce che si fida troppo dei suoi piedi, poi con Doninelli che titra da fuori, con Pavarini che devia in tuffo. Al terzo tentativo il Verona passa, con Gomez bravo a sfruttare la dormita della retroguardia gialloblu e a mettere in gol il pallone di Russo. Crespo e Pellè, entrato al posto di Valdes, non pungono, allora Colomba si gioca la carta Giovinco per un anonimo Palladino. Il folletto prova ad inventare per Crespo che ci mette la testa ma non basta, c'è il palo che salva Nicolas. Il portiere veneto è graziato da Pellè al 38'. L'attaccante fa tutto bene, stop, finta ma non la cosa più importante, il tiro, tentando un inedito colpo a giro. Il Parma di coppa è poca roba, raccoglie fischi e saluta anzitempo il torneo, con una gara davvero impalpabile.

LA SVOLTA - Poco filtro a centrocampo, Blasi e Jadid scavalcati puntualmente, difesa poco attenta e pochissima voglia di lottare. Questo è quello che è emerso da questa gara. I palloni per Crespo arrivano con il contagocce, il primo è alla mezzora della ripresa ma si stampa sul palo.

LE PAGELLE

IL TABELLINO PARMA-VERONA 0-2

PARMA 4-4-1-1
1Pavarini, 33Santacroce (dal 9' s. t. 5Zaccardo), 3Feltscher, 29Paletta, 19Rubin, 80Valiani, 28Jadid, 20Blasi, 17Valdes (dal 18' s. t. 99Pellè), 22Palladino (dal 25' s. t. 10Giovinco), 9Crespo
A disp: 83Mirante, 7Biabiany, 14Pereira, 24Musacci
All. Colomba

VERONA 4-4-2
12Nicolas, Cangi (dal 22' s. t. 17Mareco), 5Ceccarelli, 57Natalino, 33Pugliese, 8Russo, 19Jorginho, 20Doninelli, 22Maietta, 9Ferrari (dal 41' s. t. 6Lepiller), 21Gomez (dal 27' s. t. 11Pichlmann)
A disp: 1Rafael14D'Alessandro, 24Campisi, 25Scaglia
All. Mandorlini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arbitro: Sig. Peruzzo di Schio
Marcatori: al 36' p. t. Ferrari (V), al 16' s. t. Gomez (V)
Ammoniti: al 13' s. t. Jorginho (V)
Espulsi: nessuno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento