rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
I NUMERI DELLA RIVOLUZIONE

Pecchia è già nella storia del Parma americano

Ha guarito i crociati dal mal di Tardini, ha eguagliato lo stesso numero di vittorie interne di Iachini, l'allenatore più longevo dell'era Krause e ha regalato la ventesima vittoria della sua gestione al presidente

Fabio Pecchia è già nella storia del Parma a stelle e strisce. Oltre ad aver ridato entusiasmo alla banda di Krause, dopo avergli restituito un'anima ha curato anche il mal di Tardini dei crociati, che cronicamente da anni hanno denunciato una certa allergia all'erba di casa. Tra i tanti meriti dell'allenatore c'è anche quello di aver saputo fare del Tardini un fortino, facendo sparire anche i sintomi di quella che stava diventando una vera e propria malattia per il Parma, sfociata nell'incapacità di trovare la continuità in casa. E con il 3-1 rifilato al Cittadella, Pecchia ha regalato al presidente americano la ventesima vittoria della sua era, su 89 partite a capo del club. 

Questo vuol dire che il 30% del fatturato porta la firma dell'ex tecnico che ha catapultato la Cremonese in Serie A dopo 26 anni e che, con la vittoria di sabato, ha eguagliato già i trionfi in casa di Beppe Iachini, l'allenatore più longevo dell'era americana. In 25 gare di campionato, l'allenatore marchigiano ha trionfato davanti ai tifosi del Parma 5 volte, numero raggiunto da Pecchia dopo 13 gare. Nelle ultime 4 partite al Tardini, il Parma ha collezionato 4 vittorie subendo solo 2 gol e segnandone 8. Numeri che certificano il lavoro straordinario di Pecchia, entrato nel mondo crociato dalla porta di servizio alla quale ha dato una spallata decisa, attraverso l'impronta forgiata sul lavoro. Basti pensare che la sesta vittoria per il Parma è arrivata dopo 13 gare di campionato. L'anno scorso sei vittorie erano arrivate dopo 22 giornate. Sembra essere passata un'era. 

Per ritrovare lo stesso numero di vittorie consecutive in casa bisogna andare addirittura all'anno della promozione: sotto il regno di D'Aversa, sono arrivati 12 punti in 4 partite al Tardini contro Entella, Avellino, Ascoli e Pro Vercelli. Furono 12 i gol segnati nell'anno della promozione, appena uno quello subito. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pecchia è già nella storia del Parma americano

ParmaToday è in caricamento