menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto ParmaToday.it

Roberto D'Aversa - foto ParmaToday.it

Vigilia contro il Perugia: Ceravolo non giocherà dall'inizio

L'allenatore del Parma in conferenza stampa: "Loro sono una squadra fortissima"

Dal nostro inviato

COLLECHIO - Si avvicina il primo big match della stagione per il Parma di Roberto D'Aversa che al Curi di Perugia sfiderà la squadra di Giunti, una delle rivelazioni di questa stagione. Con dieci gol fatti e quattro subiti, il Grifone si candida a squadra che può lottare fino alla fine per la testa della classifica. Come il Parma. "Siamo rammaricati - dice mister D'Aversa in conferenza - per non aver portato a casa il risultato. Anche per come è maturata la sconfitta. Bisogna accantonare subito sia le partite che vinci che quelle che perdi. Ci stiamo preparando poi per una gara difficile come quella di Perugia, penso che sia il modo migliore per poter affrontare una gara delicata come quella del Curi". Le difficoltà del Parma a concretizzare le occasioni (poche domenica) da gol sembrano croniche. Ma D'Aversa non si preoccupa. "Credo che se andiamo ad analizzare tutte e tre le partite vediamo che non abbiamo concretizzato le molte occasioni avute in quelle precedenti. Ultimamente sento un po' troppo spesso degli esterni che fanno fatica perché fanno la fase difensiva. Sgombriamo la mente da questi preconcetti. Perché nel calcio ci sono le due fasi e le dobbiamo fare entrambe. Piuttosto: miglioriamo la fase offensiva e quella di possesso, credo che in Italia numeri alla mano chi fa risultato è sempre la squadra che ha la miglior difesa e non il miglior attacco". Dopo essersi tolto qualche sassolino dalle scarpe, D'Aversa passa ad analizzare il Perugia, "squadra che gioca molto sulle verticalizzazioni, ha calciatori davanti che si completano. Ha tecnica e struttura con Cerri e Di Carmine, profondità con Han e Di Carmine e gioca con fiducia. Siamo consapevoli della forza del Perugia che è un'ottima squadra, sono abituati alla categoria e a fare questo campionato, giocano con un 4-3-1-2 che può mettere in difficoltà tutti". Fabio Ceravolo è tornato in gruppo: "Non è ancora al 100% e dovremo essere bravi noi a gestirlo. E' una situazione che non si risolve nell'immediato ma ci vorrà del tempo perché se la porta dietro da un po'. Non partirà però titolare". Sarà comunque un test fondamentale: "Se si pensa ai giocatori che il Perugia ha preso è chiaro che come potenziale offensivo sono importanti. Per noi sarà un bel banco di prova, sappiamo come dobbiamo lavorare per limitarli. Abbiamo le caratteristiche per la fare un tipo di partita. Metterò in campo la formazione migliore, poi vediamo che succede per le altre gare. Siligardi si sta allenando con la squadra, è sicuramente un giocatore importante e potrebbe essere sicuramente della partita. Credo che bisognerà attendere fino all'ultimo momento per la formazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento