menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Parma, ti sfideremo senza pressioni". Franzini realizza un sogno ⁠⁠⁠

Il tecnico del Piacenza era stato acquistato dai crociati dove ha fatto tutta la trafila fino in Primavera. Poi è stato ceduto al Salsomaggiore. E' stato ex giocatore e allenatore del Fidenza

Nove stagioni al Brescello, un gol alla Juventus di Zidane e oltre venti campionati alle spalle. Tra cui tre campionati e mezzo nel Fidenza, tra Eccellenza e Serie D, prima di diventare allenatore e di essere esonerato nel gennaio del 2009. Domenica Arnaldo Franzini si è regalato il secondo turno dei Play Off battendo al Garilli il Como di Fabio Gallo. Un 2-1 che è valso la sfida con il Parma, un sogno che diventa realtà. Promosso come i crociati dalla D, il Piacenza ha macinato record e si è proiettato all’avventura che va oltre la regular season con un grande entusiasmo che lo accompagnerà anche domenica. Attese allo stadio 7500 persone, per un tutto esaurito che evoca i bei tempi.

Franzini, che sensazioni ha?

“Le sensazioni sono positive dopo la partita di Como. In quell’occasione abbiamo disputato ottanta minuti perfetti, abbiamo rischiato poco e abbiamo creato due occasioni per poter chiudere prima la partita. Il gol del pareggio ci ha tolto qualche certezza e messo paura, abbiamo sbagliato molto e il Como ha avuto occasioni per portarsi in vantaggio. Non era facile perché le squadre che giocavano in casa con un turno favorevole hanno perso quasi tutte tra sabato e domenica. Inconsciamente giochi con un po’ di paura e soprattutto per non prenderle. E’ venuta fuori la forza degli avversari con il passare del tempo , di una squadra che gioca bene a calcio e abbiamo sofferto un po’, ma siamo stati bravi a portarla via”.

Adesso siete pronti alla sfida con il Parma?

“Sfidare il Parma è un po’ un sogno che si realizza perché a inizio stagione nessuno immaginava di trovarsi a questo punto. Ce la giocheremo senza nessuna pressione particolare”.

Che squadra andrete ad affrontare?

“Il Parma è una squadra potenzialmente molto forte con giocatori di categoria già prima del mercato invernale dove si è ulteriormente rafforzata. Ha grandi qualità e se li fai giocare ci sarà poco da fare. Cercheremo di preparare bene la partita sfruttando quei punti deboli evidenziati”.

Che partita si aspetta?

“Non so che partita sarà, loro hanno grande qualità e palleggio, noi dovremmo puntare sul discorso entusiasmo e metterla sul piano della corsa. Non sarà facile perché il Parma è una squadra completa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento