Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Parma, Leonardi: "L'accordo sui diritti tv è un segnale di stabilità"

Il ds crociato è entusiasta per l'approvazione dei criteri di ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012/15. Sulla polemica che hanno riguardato gli arbitri, invece: "Una politica che non condivido"

Pietro Leonardi, foto dal web
"Questo accordo sui diritti tv è un segnale di stabilità nel mondo del calcio". Pietro Leonardi, direttore sportivo e amministratore delegato del Parma Calcio, tramite l'agenzia Personal Press Agency, rende noto il suo pensiero in merito all'accordo sui diritti tv trovato ieri in Lega Calcio. "L'approvazione dei criteri di ripartizione dei diritti tv per il triennio 2012/15 è stata accolta con grande soddisfazione" sottolinea Leonardi. "E' un passaggio molto importante. L'accordo sulla delibera tutela le società ed è un segno di stabilità per l'azienda calcio, capace di garantire un futuro per i club".
 
Dopo l'ultima giornata di campionato si è scatenato un vero putiferio sugli arbitri, dopo il rigore non concesso all'Inter contro il Cagliari. Portavoce di questa polemica è stato Massimo Moratti, patron nerazzurro. "Non condivido assolutamente le dichiarazioni sul sistema arbitrale. Chi vuole parlare di arbitri continui a farlo, ma è una politica che non condivido". L'amministratore delegato del Parma Pietro Leonardi preferisce tenersi lontano dalle polemiche dell'ultimo turno di campionato, ma osserva come i gialloblu siano un po' sfortunati: "domenica abbiamo giocato contro l'Udinese dopo il loro sfogo e lunedì ci tocca l'Inter".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, Leonardi: "L'accordo sui diritti tv è un segnale di stabilità"

ParmaToday è in caricamento