Pizzarotti: "Presto presenteremo il progetto per il nuovo Tardini"

"Non vediamo l’ora di poter terminare gli ultimi step necessari per poter sederci qui per presentare a tutti voi il Tardini che abbiamo in mente. Nei prossimi 15 giorni il progetto verrà formalmente depositato in Comune"

“Volevo riagganciarmi a quanto detto da Marco circa l’importanza delle scelte che vengono fatte da tutti noi – ha continuato il Presidente del Parma Calcio 1913 Pietro Pizzarotti – che lavoriamo giorno dopo giorno per gestire questo Club. Ci è capitato spesso di prendere decisioni anche impopolari. Ricordiamo tutti lo scetticismo quando abbiamo scelto Mister D’Aversa, e tutti si domandavano se avrebbe avuto l’esperienza necessaria essendo alle sue prime panchine. Come ricordiamo la rabbia di moltissimi tifosi dopo la gara persa a Empoli durante il campionato di Serie B: era difficile trovare qualcuno che fosse d’accordo con noi e con la nostra volontà di confermare allo staff tecnico la nostra fiducia. Come queste ci sono state altre situazioni in cui ci siamo convinti a seguire strade che sapevamo sarebbero state digerite con difficoltà, ma in noi c’era la piena convinzione in quello che stavamo facendo.

La nostra volontà è quella di continuare a fare le scelte migliori per questa società, e di lottare ogni giorno per continuare a vincere le nostre battaglie sportive. Anche perchè scegliere di investire sui giovani, ad esempio, non deve ingannare qualcuno e far pensare che non ci volontà di investire nelle direzioni corrette. Basti pensare al fatto che, anche se non è ancora il momento per essere più dettagliati, da un anno c’è un progetto a cui stiamo lavorando e del quale andiamo molto orgogliosi, legato al nostro Stadio. Non vediamo l’ora di poter terminare gli ultimi step necessari per poter sederci qui per presentare a tutti voi il Tardini che abbiamo in mente. Nei prossimi 15 giorni il progetto verrà formalmente depositato in Comune, dando via al processo autorizzativi e subito dopo lo presenteremo a tutti i nostri tifosi. Come sono importanti e continui gli investimenti sulle altre nostre strutture come il Centro Sportivo di Collecchio, per non parlare delle risorse destinate al nostro Settore Giovanile, che sta crescendo anno dopo anno.

Mi sembra doveroso ricordare, inoltre, che nonostante ciò che è accaduto negli ultimi mesi a causa del Covid-19 e tutte le difficoltà che tutte le squadre  si trovano ad affrontare, noi siamo stati una delle pochissime società che ha deciso di non usufruire della cassa integrazione per i nostri dipendenti. Questo non solo grazie alla nostra solidità, ma anche per un discorso di credibilità. Non possiamo ridurre tutto ad una finestra di calciomercato più o meno aggressiva.

La linea descritta nel suo intervento da Marco è quella in cui crediamo fortemente, e pensiamo che sia la migliore per garantire al nostro club una crescita continua che gli permetta anche di non andare in difficoltà in futuro. Quest’anno la nostra battaglia sportiva è quella di conquistare sul campo la salvezza, con le unghie e con i denti, com’è avvenuto nelle scorse due stagioni. Siamo carichi di entusiasmo, siamo compatti e non vediamo l’ora di iniziare questa nuova sfida insieme al nuovo Direttore che ci ha trasmesso grande carica ed entusiasmo da subito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Firmato il nuovo Dpcm: tutte le restrizioni a Parma dal 16 gennaio al 5 marzo

  • Parma si prepara alla protesta del 15 gennaio: ristoranti aperti contro i divieti

Torna su
ParmaToday è in caricamento