rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Sport

Presentato a Collecchio il nuovo masterplan del Centro Sportivo: 16 campi e uno Stadio per la Femminile

"Si pensa a un ampio progetto – spiega l’Assessore alla Pianificazione Territoriale Architetto Michela Comani – che contribuisca a creare relazioni funzionali con quanto già presente, dal direzionale ex Parmalat all’area dell’Ego Village, dalle zone commerciali dei Viali Pertini e Saragat all’area del Parma Calcio, fino al centro storico e il polo scolastico e sportivo”

E’ stato presentato il masterplan del Centro Sportivo di Collecchio, una parte del più ampio piano di iniziativa pubblica che mira alla rigenerazione urbana del quadrante est della cittadina. Manca ancora il progetto definitivo  che sarà presentato a breve, assicurano dal Comune di Collecchio, ma il primo tempo di questa partita si è concluso favorevolmente per il Parma. Strappato il via libera per un’idea strategica che conta 16 campi, uno stadio nel quale il Parma Femminile possa disputare le sue partite e diverse strutture messe a disposizione dei giovani crociati, destinati a crescere all'ombra dei 'grandi'. Dopo l’acquisizione di diversi ettari di terreno nei mesi scorsi, Kyle Krause può essere ottimista: il suo piano è sempre stato quello di fare grande il Parma non solo in campo, ma anche fuori. Partendo proprio da un asset importante come quello del Centro Sportivo: più campi, edifici funzionali per attività sportive e non che saranno in parte fruibili anche per la cittadinanza. Tutto in nome della sostenibilità ambientale e sociale a 360°, tema da sempre molto caro al presidente che ragiona in quest’ottica anche per quanto riguarda il restyling del Tardini. E’ stato aperto un tavolo con il Comune di Collecchio sul quale è appena cominciata la partita. I tempi saranno brevi, assicurano dal comune: non ci sono date certe per l’inizio dei lavori. Compatibilmente alla gestione delle problematiche di routine, la fine del 2023 potrebbe essere il periodo buono per aprire il cantiere che durerà minimo due anni.

Un nuovo biglietto da visita per l’ingresso di Collecchio, provenendo da Parma: questo in estrema sintesi l’obiettivo generale condiviso dal Consiglio comunale relativo alle linee di progettazione che guideranno una significativa rigenerazione della zona est del capoluogo. Una riqualificazione anche estetica del tratto urbano della SR 62 e delle aree limitrofe, in linea con gli indirizzi sostanziali del piano particolareggiato di iniziativa pubblica voluto dall’Amministrazione, sia in termini di assetto urbano sia sotto il profilo dei collegamenti tra porzioni del territorio.

Nel complesso si pensa a un ampio progetto – spiega l’Assessore alla Pianificazione Territoriale Architetto Michela Comani – che contribuisca a creare relazioni funzionali con quanto già presente, dal direzionale ex Parmalat all’area dell’Ego Village, dalle zone commerciali dei Viali Pertini e Saragat all’area del Parma Calcio, fino al centro storico ed il polo scolastico e sportivo”.

“In questo quadro, – aggiunge la Comani – s’intende assicurare una diffusa percorribilità ciclo-pedonale dell’intera zona, favorendo connessioni tra l’esistente e contribuendo alla realizzazione della tangenziale verde ciclabile già prevista dal Piano Urbanistico Generale”.

L’importanza e la complessità del programma, finalizzato ad avviare il processo che dovrà portare alla riqualificazione e alla rigenerazione urbana della zona, hanno reso necessaria un’azione coordinata fra il Comune di Collecchio e la società Parma Calcio 1913, acquirente delle aree comunali alienate allo scopo, per condividere le linee fondamentali e gli obiettivi delle progettualità ancora tutte da sviluppare.

A beneficiare dell’espansione del centro sportivo della società Parma Calcio, che ha già deciso nuovi investimenti per un progetto di ampio respiro, – sottolinea la Sindaca Maristella Galli  non sarà solo e semplicemente l’area di Collecchio Est ma l’intera comunità collecchiese, vero partner principale di questo importante investimento che scommette sul futuro”.

Quest’oggi, davanti al Consiglio Comunale di Collecchio e su invito della Giunta, il Direttore Operativo del Parma Calcio 1913, Stefano Perrone, e l’Ing. Federica Bertoni hanno presentato il Masterplan del Centro Sportivo di Collecchio con i contorni del progetto che sono stati fino ad ora analizzati, grazie allo studio di progettazione “goedefroo + goedefroo”, rappresentato dall’architetto Sven Goedefroo. Il Parma Calcio 1913, in un’ottica di investimento a medio-lungo termine, ha abbracciato lo sviluppo non solo del futuro Centro Sportivo ma anche l’innovazione e la sostenibilità per l’intera comunità collecchiese, come sottolineato dal Sindaco Maristella Galli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Collecchio il nuovo masterplan del Centro Sportivo: 16 campi e uno Stadio per la Femminile

ParmaToday è in caricamento