menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro il Bellaria, Apolloni perde ancora Musetti: "Si è rifatto male"

"Ha avvertito dolore da un'altra parte rispetto a dove si è infortunato, gli esami hanno evidenziato un versamento, non ci sarà domenica". Un Parma spuntato pronto a tornare sul mercato

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo 

PARMA - La sveglia di Apolloni suona presto questo sabato. Il mattiniero Gigi prova a dare la carica ai suoi, che affrontano la penultima in classifica, con una rifinitura che fa sobbalzare tutti dal letto. La sgambata è fissata in serata a Bellaria, sul sintetico "che mi dicono sia sconnesso e provochi parecchie difficoltà di rimbalzo al pallone". Prima di salire sul pullman che porta i crociati in Romagna, il tecnico fa due chiacchiere con la stampa. "Quando si inizia ci sono tante incognite, e quella principale è che eravamo in cinque. La soddisfazione enorme è stata trasmettere il nostro senso di appartenenza ai tifosi, alla squadra. Dobbiamo continuare però, sarebbe sciocco mollare in questo momento perché abbiamo opportunità ed entusiasmo". Per questo, a meno di clamorosi ripensamenti notturni, il Parma non farà esperimenti di formazione, poco importa se si gioca contro la penultima in classifica. "Non possiamo permetterci di abbassare la guardia, le insidie ci sono. Per chi è disponibile l'opportunità c'è, potrei anche inserire chi ha giocato un po' meno". Senza Musetti, ancora fermo ai box per un nuovo infortunio, la certezza davanti si chiama Baraye, "un giocatore straordinario, con alti e bassi, ma fa parte del percorso che sta facendo. Dovrebbe giocare lui. L'ha presa a cuore questa causa, per le potenzialità che ha la Serie D gli sta molto stretta, ma avercelo è un vantaggio per noi. Deve essere bravo a gestire tutto". Intanto Apolloni tira un sospiro di sollievo per Matteo Guazzo, il cui infortunio è meno grave del previsto: "Per come si era comportato quando si è fatto male, si pensava ad un infortunio importante invece il problema c'è ma è meno grave di quanto previsto. Sta lavorando con gli altri disponibili, colgo l'occasione per ringraziare lo staff medico, averli a disposizione è un grosso vantaggio".

Staff medico ancora alle prese con i problemi di Giorgino, disponibile nonostante si alleni sempre a parte, e Musetti, nuovamente ai box per colpa di un versamento. "Sta lavorando per assorbire questa infiammazione che lo sta disturbando: si è allenato a parte ma è a disposizione. Musetti ha avvertito un dolore da un'altra parte rispetto a dove si era infortunato: gli esami hanno evidenziato un piccolo versamento, non è disponibile". A Bellaria, malgrado tutto, non sarà facile. Il Parma Campione di inverno deve vedersela con un gruppo partito male, che lotta per la salvezza e che ha incassato moltissimi gol ultimamente. "Tutto dipenderà da noi, da come ci approcceremo alla gara: queste partite possono diventare semplici, ma anche difficili. Il ruolino di marcia di questa squadra parla chiaro e dovremo essere bravi a iniziare bene, senza sottovalutarli. Il sintetico poi ci deve spingere ad un'attenzione particolare. Salierno? L'ho visto in partita: fare una valutazione è difficile, deve mettere un po' fisico perché è esile, ma dopo un giorno e mezzo mi rimane difficile valutarlo. Può giocare terzino e dentrale, un giocatore interessante su cui si potrà lavorare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento