Vigilia contro il Catania, Donadoni: "Facciamo emergere le nostre qualità"

Il tecnico crociato, alle prese con la squalifica di Zaccardo, si affiderà con molta probabilità a Brandao. Davanti Biabiany dovrebbe riprendere il suo posto accanto a Giovinco e Floccari

Roberto Donadoni in conferenza stampa

Catania Parma, a distanza di un mese, ritorna d'attualità. La partita che avrebbe deciso l'esonero di Colomba, rimandato di fatto alla sfida contro l'Inter, si rigioca dopo 36 giorni, a Catania, con Donadoni in panchina che prova a riscattare il 3 a 3 imbarazzante dell'andata. Il mister gialloblu deve fare a meno di Zaccardo, squalificato. Montella, alle prese con le assenze, per lo stesso motivo, di Legrottaglie e Almiron, con la telenovela Maxi Lopez, dovrebbe contare su Bellusci e Biagianti, rilanciati dal primo minuto.

CATANIA FONDAMENTALE - L'ultimo giorno di allenamento prima di un tour de force importante per Donadoni e i suoi, tra Catania, Juventus e Chievo, senza dimenticare i movimenti di mercato, che riserva sorprese soprattutto nelle ultime ore. Tre partite in nove giorni significa anche gestire bene le forze, cercando di mettere i nuovi, sulla stessa linea di partenza dei "vecchi". Ma per Donadoni la gara di catania è fondamentale. "A parte Jonathan, gli altri due, Okaka e Ferrario, squalificato, non hanno fatto che pochi allenamenti. Conto di portarli a Catania per inserirli quanto prima nel gruppo. Poi conto di averli a disposizione perché ci aspetta un trittico importante e dovremo essere bravi a gestire bene le energie fisiche. Catania per noi è al momento prioritaria e fondamentale".

GARA INTENSA - Prima Catania, dunque, poi tutto il resto. Lecito aspettarsi qualche cambiamento però, magari a partita in corso. Donadoni sa che il Catania, soprattutto in casa, la mette sul piano della velocità e sull'intensità, per questo ci vorranno grandi sacrifici e un'applicazione feroce. Probabile vedere la stessa formazione di Bologna, con Brandao al posto di Zaccardo. A centrocampo il ballottaggio tra Galloppa e Musacci non è del tutto deciso, anche se le quotazioni del romano sono alte. In avanti, Biabiany dovrebbe riprendere il suo posto, con Valdes che ritorna in panchina, pronto a subentrare. "Le prerogative degli avversari le conosciamo, il discorso Maxi Lopez non sposta di molto il focus di una squadra che ha un atteggiamento molto positivo, ricerca molto il fraseggio e il possesso palla e gioca sempre per fare risultato. Noi andiamo li per giocarcela alla pari e soprattutto per essere concentrati su noi stessi e la nostra prestazione. Dovremo essere bravi a far emergere le nostre qualità e a fare bene sotto il profilo agonistico, caratteriale e dell’intensità come abbiamo già fatto a Bologna. Con Zaccardo squalificato e Santacroce infortunato come verrà allestita la difesa? Quando un giocatore è fuori per infortunio o squalifica è giusto credere in quelli a disposizione e nelle loro capacità di dare il giusto contributo". Le difficoltà in fase offensiva  non dipendono dalle caratteristiche degli attaccanti,  ma da un errato concetto di impostazione del gioco, a partire dal centrocampo. E’ nella circostanza in cui dobbiamo valutare bene cosa fare, come impostare, che dobbiamo crescere. E questo come detto non è un discorso che riguarda solo gli attaccanti". A questo proposito erano stati accostati al Parma i nomi di Toni e Inzaghi: "Da quando sono qui – conclude Donadoni –  non ne ho sentito parlare".

PROBABILI FORMAZIONI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

formazioni-13-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento