menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro la Fortis, Apolloni: "Longobardi comincerà dalla panchina, Miglietta? Può partire dall'inizio"

Nel primo turno infrasettimanale contro la formazione toscana, il tecnico annuncia il turnover: "Qualcosa cambierò rispetto alla gara di domenica. Affrontiamo una formazione tosta che nonostante abbia zero punti, va presa con le pinze"

Il Parma va a Borgo San Lorenzo a punteggio pieno, con sei punti in tasca e un gioco ancora da migliorare. Ci va senza Musetti, acciaccato, e con Longobardi in panchina, come annunciato dallo stesso tecnico Gigi Apolloni prima della rifinitura. Qualcuno riposerà, per forza di cose, la coperta è corta e "I valori devono essere sempre visti sul campo, al di là del fatto che siamo a punteggio pieno. Affrontiamo una squadra di categoria, sarà una gara da prendere con le pinze perché abbiamo visto che faremo fatica sempre. Le squadre che ci affronteranno, quando vedono questo scudetto sul petto sono pronte a dare tutto. Sicuramente farò un po' di turnover, dipende dalle condizioni dei calciatori, ma posso dire che ci saranno cambiamenti sicuro". Le motivazioni fanno sempre da padrone. "Aver avuto 24 ore in più per recuperare può aiutare, ma l'importante è avere fame. Due partite nel giro di 4 giorni? Penso solo alla Fortis Juventus perché l'Altovicentino ce l'abbiamo domenica e quindi pensiamo di fare un passo alla volta". Longobardi non giocherà dall'inizio, "rientra da un problema importante, non giocherà per tutta la partia ma sarà uno di quelli che può entrare a gara in corso. Non penso di cambiare modulo ma valuterò dopo la rifinitura. Abbiamo Miglietta che rientra, abbiamo però questa questione dei giovani quindi il mio ragionamento deve andare oltre la mera tattica. Lui è un giocatore che può coesistere in un centrocampo a tre, può giocare a due e ha chance di partire anche titolare, sono tutte valutazioni che dovrò fare in allenamento. Quando sarò soddisfatto al 100%? Forse mai, perché io non sono mai contento in pieno. Sono contento, qui davvero tanto, per la risposta che abbiamo ricevuto domenica fuori dal campo. I tfosi sono stati straordinari ad accompagnarci in corteo, chi è qui ha toccato con mano cosa vuol dire fare parte di questo Parma".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento