menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mister Campedelli in conferenza stampa - foto parmatoday.it

Mister Campedelli in conferenza stampa - foto parmatoday.it

Vigilia contro il Modena, Campedelli: "Che entusiasmo, vogliamo partire forte"

L'allenatore in seconda sostituisce lo squalificato Apolloni in panchina: "Gigi deciderà la formazione prima della partita, abbiamo tutti a disposizione"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Tra poco più di ventiquattro ore il Parma comincerà il suo campionato in Lega Pro, con la speranza di rimanerci il meno possibile. L'ultima volta fu trent'anni fa, sulla panchina del Parma c'era un certo Arrigo Sacchi che con la Sanremese al Tardini consegnava al calcio italiano una squadra che di lì a poco avrebbe vinto tanto. La promozione in Serie B portava la firma di Sandro Melli, appena diciottenne, che segnava il primo gol in campionato con la maglia del Parma. Un giovanotto che si sarebbe fatto conoscere. Assieme a Marco Osio, il sindaco. I debutti sono sempre un po' pericolosi, quello con il Modena per giunta lo è di più, per stessa ammissione di Nicola Campedelli che presiede la conferenza stampa al posto dello squalificato Gigi Apolloni che alla presentazione della squadra, ha potuto avvertire il grande calore che gli ha riservato il pubblico di Parma. 

"Al Parco Ducale si notava una grandissima energia - ammette Nicola Campedelli - la gente ci ha trasmesso segnali positivi.Questo vuol dire che siamo tutti uniti e che abbiamo una grande voglia di cominciare. Qua a Parma c'è un gruppo di lavoro strepitoso, io avevo una grandissima voglia di cominciare, mi fanno lavorare bene e mi permettono di eseguire  il mio è un ruolo di supporto alla grande. Sono felice di essere al fianco di Gigi. Siamo carichi e consapevoli che i debutti sono sempre un po' particolari, ma non vediamo l'ora". Anche i giocatori non vedono l'ora di cominciare dopo allenamenti e prove di forza, sacrifici e sudore: "Negli spogliatoi e negli allenamenti si respirava una bella aria, c'è tanta voglia di partire bene. Davanti avremo una squadra come il Modena che ha giocatori importanti che lo scorso anno giocavano in B, ai quali ha aggiunto giovani interessanti. Ha messo lo Spezia in grave difficoltà in Coppa Italia, è una squadra fresca e agile davanti, dovremo stare attenti. Noi abbiamo i nostri punti di forza, il nostro modo di giocare, è li che dovremo battere". Ci sarà anche Calaiò, che ieri è rientrato in gruppo. Tutti a disposizione di Gigi,  "poi si vede se lui vorrà utilizzarli o no". E in che modo: "Io sono stato allenatore in prima - spiega Campedelli - ho cambiato molte volte modulo, ma l'importante è esaltare le caratteristiche dei giocatori che hai a disposizione. non tanto il modulo. Ad esempio, il Modena è una squadra nobile, ci ho giocato cinque anni e so che piazza è e che valore ha. Vogliamo essere protagonisti a prescindere. Guardiamo sempre in casa nostra, vogliamo fare bene e risolvere il problema delle palle inattive. Abbiamo le persone giuste per fare tutte le cose. Marcatura a uomo, a zona, anche questa settimana ci siamo allenati bene per difendere meglio". E per attaccare. Al fianco di Evacuo, unica certezza, potrebbe esserci Matteo Guazzo "ma tutti possono giocare con tutti - spiega l'allenatore in seconda - perché abbiamo tutte punte moderne. Si possono sposare più coppie e tutto dipende dalle partite. Solo Evacuo è un po' più prima punta degli altri". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento