Vigilia contro l'Alessandria, D'Aversa: "Faremo di tutto per vincere"

"La settimana scorsa ho detto che mi sento onorato di guidare il Parma, però dobbiamo essere sereni, con furore agonistico e con gli occhi avvelenati"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - "Vorrei dire io qualcosa prima di rispondere alle vostre domande. Ho detto ai ragazzi di vivere questa partita in maniera serena e di giocarla con emozione e passione perché è il motore della vita quotidiana. Spesso si dà tutto per scontato, ma questi ragazzi hanno fatto un grandissimo percorso e meritano di giocare questa partita. E' una finalissima, il percorso fatto in questo periodo nei Play Off va chiuso con una bella vittoria. Il Parma merita di giocarsi la partita. Lo faremo contro una squadra super attrezzata, forte che ha dominato il campionato, ma noi siamo forti e con qualità sia morali che tecniche, non ci ha regalato niente nessuno e se siamo qua è perché lo abbiamo meritato". Roberto D'Aversa è sereno, predica tranquillità ma vuole gli occhi della tigre. "Io credo che una partita così importante annulli tutte le problematiche. Gli undici che andranno in campo daranno il massimo, chi giocherà non farà sentire la loro mancanza. Scozzarella si è allenato, Lucarelli ha lavorato poco con la squadra, sono tutti a posto. E disponibili. Dobbiamo pensare un po' a tutto, ci siamo bruciati due cambi martedì sera, e questa è una partita che verrà decisa da episodi, dobbiamo cercare di vincere la partita e per questo bisogna mettere in campo la migliore squadra".

Dal punto di vista personale D'Aversa come la sta vivendo? "Nella vita quando si vuole fare cose giuste e corrette bisogna essere sereni. Dobbiamo fare le cose semplici e non caricare di responsabilità questi ragazzi. Faremo di tutto per regalare questa gioia a proprietà, tifosi e città. Credo che meritiamo il raggiungimento degli obiettivi. L'Alessandria è una squadra forte, di categoria. Ha una grande rosa, costruita per vincere. Ha un giocatore di categoria superiore che è Gonzalez, si difende bene. Noi dobbiamo lavorare bene difensivamente, avere di fronte un giocatore come Gonzalez ci impone di essere corti e attenti. Ma di solito proviamo a preparare tutte queste cose, poi sta a noi presentarsi in maniera brillante. Sereni ma con il sangue agli occhi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Basket in lutto: muore la 18enne Alessia Zambrelli

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Furti nel parmense: attenti alla banda di ladri che gira a bordo di una Giulietta"

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

Torna su
ParmaToday è in caricamento