menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Colomba in conferenza stampa

Franco Colomba in conferenza stampa

Vigilia contro l'Atalanta, Colomba: "Sarà una partita molto difficile"

"Affrontiamo una squadra che ha grande qualità, compattezza e aggressività, mi aspetto una partita gagliarda". Il mister crociato darà ancora fiducia a Biabiany e Jadid, con Floccari e Giovinco davanti

Squada che vince non si cambia. Non si tratta di una regola fondamentale, Colomba ne è convinto, ma pare che il tecnico gialloblu voglia sfruttare questo momento positivo dei suoi ragazzi, alcuni, "Perchè abbiamo un'ossatura che sta portando avanti una situazione importante". Allora sotto con la squadra che ha ben impressionato al San Paolo.

ATALANTA AGGRESSIVA - Quindi, a meno di sorprese dell'ultima ora, davanti a Mirante ci saranno sempre loro, Zaccardo, Paletta e Lucarelli, con la corsia di sinistra coperta dal duo che ha abbattuto Cavani e compagni, Gobbi-Modesto. Dall'altro lato, il ballottaggio tra Biabiany e Valiani vede in vantaggio il francese, autore di un'ottima gara contro gli azzurri, con Jadid confermato al fianco di capitan Morrone. Davanti la coppia Giovinco, che non ha ancora segnato all'Atalanta, e Floccari, uno che il gol lo sta cercando dalla prima giornata. E se lo segnasse proprio domani contro la sua Atalanta? Infermeria svuotata, a parte Blasi che non è in gruppo. Per il resto tutti a disposizione di Colomba che deve pensare a gestire le forze, inizia domani una settimana impegnativa. Mecoledì c'è il Milan, ma niente turnover, non ora.  siamo. "Niente calcoli - conferma il mister - almeno per ora. Se cambieremo qualcosa lo faremo dopo la prima partita. Il gruppo di giocatori lavora sodo, c'è un'ossatutra che sta portando avanti la situazione, vedremo. Non deve essere il nome dell'avvesrario a caratterizzare le scelte, quanto l'esigenza di rifiatare di qualcuno. Spero che tutti diano il loro meglio e ne sono certo perchè ci alleniamo bene". Si parla di un' Atalanta simile al Parma, per caratteristiche e per disposizione tattica. Come i fa a batterla? "Particolari precisi non ce ne sono, ci sarà una squadra con caratteristiche importanti, aggressività, qualità, compattezza, non a caso sarebbe quasi in testa alla classifica. Una squadra ostica da rispettare. Noi abbiamo comunque la convinzione nelle nostre qualtà". Ma inutile nascondersi, dopo due vittorie consecutive, i gialloblu cercano la terza per chiudere il cerchio. "Andiamo a  caccia di conferme - dice Colomba - dopo due ottime partite. Cerchiamo di farne un altra magari condita anche da un buon risultato ma non sarà facile. Pancia piena dopo Napoli? Non penso perchè non abbiamo fatto nulla, dobbiamo raggiungere l'obiettivo e poi si può parlare di pancia piena. Mi aspetto una partita gagliarda tra due squadre che si conoscono, le caratteristiche sono simili, poi dobbiamo vedere chi avrà la meglio. Ma sicuro è che l'Atalanta non è assolutamente inferiore al Napoli, questa partita vale doppio".

QUI ATALANTA - Dopo la rifinitura del sabato il tecnico nerazzurro è comunque fiducioso in vista della sfida contro i ducali. L'Atalanta punta a fare un'ottima prestazione e dimenticare alla svelta la scorsa trasferta dell'Olimpico contro la Roma. "Stiamo lavorando bene e credo che domani potremmo dire la nostra - confida il tecnico - Dobbiamo mantenere l'approccio e l'umiltà che ci ha sempre caratterizzato da questo avvio di stagione e sono certo che potremo mettere in difficoltà una squadra attrezzata come il Parma".

PROBABILI FORMAZIONI

Formazioni-6

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento