CENTENARIO -1 | Vigilia contro il Cagliari, Donadoni: "La partita prima di tutto"

Il tecnico crociato sulla sfida della storia: "Sappiamo che c'è fermento, ma dobbiamo estraniarci altrimenti commettiamo un errore. Bisogna pensare solo alla partita". Gargano non ci sarà, Valdes in rampa di lancio

"Il Cagliari non sarà un avversario facile, è una squadra che dal punto di vista del temperamento ha sempre mostrato ottime qualità. Sono bravi a chiudere gli spazi e poi a ripartire, nelle partite che abbiamo visionato si nota come sia difficile, quando giocano fuori, inserirsi e fare dei gol. Si chiudono bene e non sarà facile trovare dei varchi. Dovremo stare attenti e disputare una partita importante". Altro che centenario, la gara con il Cagliari per Donadoni sarà una battaglia da vincere, magari per testare a che punto sono arrivati i progressi di una squadra che, non più tardi di una settimana fa, ha costretto l'Inter ha pareggiare sul proprio terreno di gioco. Certo, l'attesa non può essere snobbata, i tifosi sono in fermento in questa ricorrenza secolare, storica, ma c'è prima la partita, poi, solo dopo aver fatto un'ottima prestazione e un risultato soddisfacente, si penserà alla festa.

FESTA DOPO -"Mi fa piacere ci sia fermento, è uno stimolo in più sapere che è una ricorrenza particolare. Tutti ci tengono, c'è una partita da fare ma non dobbiamo dimenticarci che c'è davanti un avversario con altrettanti stimoli. Noi dobbiamo provare ad estraniarci e a pensare solo alla partita. Abbiamo una responsabilità in più ma non dobbiamo andare fuori giri, questo non deve succedere. Non dobbiamo essere sotto esame in ogni partita, bisogna avere la consapevolezza di dover affrontare ogni gara al meglio, sapendo che di fronte abbiamo, nel caso di domenica un avversario importante, che ha una buona classifica. "Non ci sono stati particolari problemi in settimana, ci siamo allenati bene sapendo che questa è una partita difficile.Gargano però non ci sarà, non è ancora pronto dopo l'infortunio di San Siro. Le sue condizioni sono da rivedere la prossima settimana. Mi fa piacere ci sia fermento, è uno stimolo in più sapere che è una ricorrenza particolare".

SOSTITUTI - "Il centrocampo cambia, sarà importante avere risposte da chi ha avuto meno possibilità sin qui. Le chances capitano non solo per quanto si guadagna sul campo, ma anche per cause di forza maggiore. Pensiamo a Sansone, fino a tre settimane fa veniva utilizzato poco e poi ha saputo sfruttare lo spiraglio giusto. Obi oggi giocherà con la Primavera per valutare il suo grado di condizione, ha recuperato dal suo problema fisico ma voglio valutarlo. E' un giocatore sul quale facciamo molto affidamento senza averlo mai avuto completamente. Valdes è un giocatore che dà garanzie, lo ha dimostrato in Coppa Italia. Lo stesso dicasi per Munari".

PROBABILI FORMAZIONI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ParmaCagliari-2Cagliari-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento