menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Franco Colomba indica la via della risalita

Franco Colomba indica la via della risalita

Vigilia contro il Chievo, Colomba: "Voglio una squadra forte"

"Dobbiamo dimostrare che la gara con la Juventus è ormai alle spalle. Siamo chiamati a reagire e a fare dei punti in casa nostra, ma sappiamo che il Chievo è una squadra che può infastidire qualunque avversario"

Non perde in casa da quattro gare il Parma di Franco Colomba. Il Tardini si prepara al debutto dei gialloblu, si annuncia caloroso e aspetta l'ex Di Carlo, nel tentativo di fargli uno sgambetto che sa di risalita, dopo lo schiaffone rimediato in casa della Juventus. Le ultime sfide tra Parma e Chievo sono terminate in pareggio. Tre 0 a 0 noiosi, un risultato che Colomba ed i suoi non vogliono ripetere. Infatti il mister, durante la consueta conferenza stampa di vigilia, ha assicurato di voler disputare davanti ai propri tifosi, una gara intensa, "che segni la maturità della squadra e che mostri il carattere che ci è mancato contro la Juventus". Il mister crociato, che non ha mai vinto in una sfida ufficiale contro il Chievo, dovrebbe presentare la stessa formazione vista contro la Juventus, con un  dubbio sulla fascia di destra. Valiani o Biabiany? Il francese garantisce maggiore rapidità, la sua facilità di corsa e il buon dribbling potrebbero essere una buona chiave tattica per sardinare il fortino veronese.

QUI PARMA - Ma che Chievo si aspetta Colomba? “C’è un avversario che vuole fare una partita intensa e con qualità. Noi abbiamo voglia di rifarci. Può venire fuori una gara combattuta agonisticamente e sul piano tattico. Si tratta di una squadra che può dare fastidio a tutti. Ci vuole tanto rispetto per loro, come per ogni avversario. Per questo dobbiamo pensare alla nostra gara, non a quella degli altri. Cosa mi interessa domenica? Mi interessa una prestazione di maturità, di carattere. Poi le partite possono prendere pieghe differenti ma dobbiamo avere questa caratteristica. E il risultato è importante perché la classifica vive di punti: a cosa nostra dobbiamo farli”. Chiaro e lineare il Colomba-pensiero, che vola anche sulle sfide ravvicinate in poco più di una settimana. Dopo il Chievo infatti, Fiorentina al Franchi e Roma ancora nel Ducato. Proprio per questo è facile prevedere un dosaggio di forze, ma da mercoledì. “Sarà una settimana impegnativa perché abbiamo 3 partite. Staremo a vedere chi giocherà. Ho in mente come gestire la rosa, ma è ovvio che è tutto modificabile di volta in volta. Dalla prossima settimana spero possa essere a disposizione anche Danilo Pereira, almeno per l’inserimento in gruppo”.

QUI CHIEVO - In casa Chievo c'è ancora rabbia per quanto accaduto contro il Novara. Cruzado, vittima nelle ultime ore di una colica addominale, è in forte dubbio per Parma. Se dovesse farcela, sarà lui il candidato ad occupare la posizione di trequartista. Di Carlo deciderà in extremis, altrimenti dietro le punte toccherà ancora a Sammarco. "Noi vogliamo vincere anche se sarà difficile, perchè il Parma è una buona squadra piena di buoni giocatori". Questo quanto ha dichiarato Cesar, difensore veronese. Assente Sardo per squalifica, fuori anche Acerbi per noie muscolari. In dubbio anche Luciano, in preallarme Bradley favorito su Vacek, se non dovesse farcela il brasiliano. In difesa a destra gioca Frey al posto dello squalificato Sardo. “Ci aspetta una partita difficile - sottolinea Di Carlo - per questo voglio un Chievo di personalità e carattere”.

PROBABILI FORMAZIONI

Formazione PArma Chievo-2

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento