Vigilia con la Fiorentina, Donadoni: "Amauri? E' una soluzione, ma stanno tutti bene"

Durante la conferenza stampa il tecnico crociato spiega: "Affrontiamo una grande squadra, con una rosa importante, il nostro momento positivo sia un traino, bisogna costruire gli obiettivi di giorno in giorno. Il futuro? Non ci penso"

Donadoni, Cassano, Montella nella partita di andata - foto Tm News Infophoto

La partita con la Fiorentina arriva in un momento particolare, pieno di entusiasmo per i risultati e per la classifica e con un vantaggio che pare poca roba ma, in sè, rappresenta tantissimo. Essere a conoscenza dei risultati delle dirette concorrenti per l'Europa, perchè è di Europa che si tratta, può dare uno stimolo in più, che in partite come queste non fa male di certo. E Donadoni lo sa, e sa anche che si va ad affrontare una squadra con una rosa importante, "che può sì, risentire delle fatiche di coppa, ma che avrà una grande voglia di reagire e dopo la sconfitta subita in campionato, ha trovato la carica giusta in settimana e ha una rosa che gli permette di smaltire una eventuale stanchezza". 

CLIMA EUROPEO - E si gioca in un Tardini pieno di entusiasmo, i tifosi ci credono tanto che stanno facendo una corsa pazzesca per poter partecipare al derby, in onda tra una settimana al Mapei Stadium. Ma ogni altro ragionamento, al di fuori della Fiorentina, potrebbe far sprecare ai ragazzi di Donadoni e a lui stesso, delle energie preziose. Ora che l'obiettivo continuità è stato raggiunto, bisogna percorre la strada e cercare conferme. "La continuità è una cosa che cercano gli allenatori di tutte le squadre, siamo in un buon momento,  sappiamo che incontreremo un’ottima squadra, che ha investito molto e punta in alto. E’ un test molto importante e di alto livello, e siamo curiosi di misurarci sapendo che ci saranno delle difficoltà, dei momenti in cui si dovrà soffrire, in cui dovremo stare attenti a quelle che sono le caratteristiche degli avversari, però mettendo in campo tutte le nostre qualità che sono sicuramente ottime. Dipenderà ancora una volta da quanto vorremo fare il risultato, questo sarà fondamentale. Dovremo andare in campo con grande convinzione dei nostri mezzi, non essendo preoccupati per il valore della Fiorentina, che sappiamo essere molto alto, mettendo sul piatto le nostre caratteristiche e le nostre qualità. Io credo che la Fiorentina abbia davvero un parco giocatori importanti, ha investito molto in questo senso, ha ambizioni importanti. Ci sono dei valori che sono indiscutibili dall’altra parte, ma noi dobbiamo pensare di esprimere il 100% di quello che è il nostro momento attuale, e anzi alzare un po’ l’asticella e dare qualcosina in più. Se tutti quanti ragioniamo in questi termini renderemo più difficile il compito alla Fiorentina, ma serve mettere in campo questa mentalità". 

AMAURI SOLUZIONE, MA... - Guai a rilassarsi o aspettarsi una squadra stanca, "Se pensiamo questo facciamo un grosso errore. Vorranno sicuramente fare il risultato perchè sono un grande spogliatoio, formato da giocatori di assoluto valore tecnico, e noi dobbiamo misurarci con queste realtà e cercare di controbattere colpo su colpo. Mi preme che ci siano giocatori motivati e che stiano bene fisicamente. Amauri? Predilige qualcosa di differente rispetto ad Antonio, ma credo che entrambi abbiano la capacità di poter esprimere il gioco che a noi interessa. Amauri può avere qualche soluzione in più in area di rigore, e Cassano un po’ più fuori, mettendo in condizione i compagni di andare a finalizzare, ma se entrambi riescono a mixare queste caratteristiche possono sicuramente coesistere come del resto hanno già fatto in passato. Noi dovremo essere bravi ad essere compatti, concedere loro poche soluzioni di questo tipo, ed essere aggressivi sul portatore di palla, negli ultimi 30 metri bisognerà concedere poco, e non lasciare che ci affrontino nell’uno contro uno perchè hanno giocatori pericolosi. Siamo una squadra che ha una posizione di classifica buona, affrontiamo la partita con la testa giusta, se non avviene vuol dire che non abbiamo la maturità giusta. Bisogna cercare di non commettere quest’errore, e questa maturità la ottieni ponendoti gli obiettivi di volta in volta, evitando di essere esageratamente rilassato. Io passo attraverso la quotidianità e le sensazioni sono buone, ci sono momenti in cui la tensione cala un po’, e si è un po’ più svogliati in quello che si fa, e questo è un aspetto che può diventare pericoloso". 

PROBABILI FORMAZIONI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ParmaFiorentina-2Fiorentina-5

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento