Vigilia contro la Juventus, Donadoni: "Pensiamo a noi stessi"

Il mister crociato non ha paura della corazzata di Conte che viaggia ad una media impressionante."Partite come queste le giocherei senza problemi ogni giorno"

Roberto Donadoni

Le quote danno il Parma sfavorito ma Roberto Donadoni non si dà per vinto, anzi. La sua squadra domani, condizioni meteo permettendo, scenderà in campo per fare gioco, non solo per difendersi dagli avversari, oggi in uno splendido momento di forma. La filosofia dell'ex tecnico azzurro non cambia nemmeno al cospetto dalla prima della classe. "Guai se fossimo per tutta la partita in balia degli avversari. E' una cosa che non mi piace - ha spiegato il tecnico gialloblù - Non dobbiamo solo limitare gli avversari, dobbiamo essere bravi a fare male alla Juventus, a fare il nostro gioco". Guardare a se stessi prima che agli altri è un comandamento cardine del credo di Roberto Donadoni, anche contro la prima della classe.

"Noi sappiamo bene quello che dobbiamo fare - ha aggiunto l'ex cittì azzurro - Voglio che i ragazzi interpretino in modo giusto la gara, con grande attenzione e grande determinazione". La serata sarà comunque speciale: "Sarà divertente giocare questa partita, e sarebbe bello poter giocare tutte le settimane a questi livelli perché ti dà grande entusiasmo e grandi stimoli. Magari con un Giovinco protagonista, "anche se tutte le gare possono essere decise da lui - ha replicato Donadoni - Sono convinto che metterà nella gara tutto il suo valore, come fa sempre. Se poi darà di più perché gioca contro il suo passato, contro la squadra dove è nato, sarà meglio per tutti anche se non deve dimenticare che si vince con la squadra, non con i singoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E così al fianco di Giovinco ci saranno ancora Floccari e Biabiany, niente partita di addio per Hernan Crespo che, ha detto Donadoni, non merita una comparsata. Per il resto possibile turn-over sulle fasce con Gobbi al posto di Modesto sulla sinistra e Valiani o Jonathan sul fronte opposto, magari schierando la difesa a quattro. In porta spazio ancora a Pavarini mentre in difesa rientrerà Zaccardo dopo il turno di squalifica e massima attenzione rivolta a Pirlo. "E' un giocatore di quella categoria che in una gara può fare la differenza - ha spiegato Donadoni - Regalargli uno spiraglio significa fargli fare l'assist decisivo per un compagno. Dobbiamo essere tutti bravi a contenerlo". Ma la Juve, ha concluso il tecnico, "non è solo Pirlo. C'é Matri che segna a raffica, Del Piero che fa male quando entra, insomma sono tutti pericolosi".
parma-3-4-3-2juve-3-5-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento