menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro la Roma, parla Marino: "Il nostro problema è psicologico"

Il Parma non può più sbagliare. Il mister su Fiuggi: "In genere sono contro i ritiri, ma ora stare insieme ci ha dato la possibilità di dialogare di più tra noi. Io sono sereno e non ho nulla da rimproverarmi"

La squadra è in ritiro a Fiuggi da mercoledì, per ritrovare la giusta serenità e prepararsi ad una gara complicatissima. Pasquale Marino è con loro, in quello che sarà il suo posto fino a fine stagione (?), vista la rinnovata fiducia in settimana.

PENSO SOLO A LAVORARE - Leonardi ha cercato di proteggere il suo allenatore da quelli che chiedono la sua testa e lo ritenendolo colpevole della difficile situazione creatasi in casa gialloblu. Sembrava già finita la sua avventura con i ducali, ma non è stato così. Fiducia rinnovata, fiducia a termine, Marino non vuole sentirne parlare. Lui è sereno, lo dice con tranquillità. "Penso solo a lavorare, quando uno dà il massimo non ha nulla da rimproverarsi e può essere solo sereno. Non bisogna sprecare energie che potrebbero essere utilizzate meglio per lavorare".

ANIMUS PUGNANDI E ROMA - Domenica il Parma è chiamato all'impresa, in un campo tradizionalmente ostico per i gialloblu. Per giunta a Roma soffia un vento nuovo, quello portato da Montella che mercoledì ha vinto la sua prima gara da allenatore sulla panchina giallorossa. "La squadra che affronteremo domani non è molto diversa da quella di Ranieri, è vero che qualcosa a livello tattico è cambiato, ma anche in precedenza la Roma ha giocato in questo modo, anche con Spalletti. Noi dobbiamo provare in tutti i modi a fare punti, importante sarà l'aggrssività e l'aspetto mentale. I problemi sono di carattere psicologico. Per questo dobbiamo pensare solo a giocare e non alla classifica. L'assetto tattico sarà con ogni probabilità quello visto con il Cesena, con quel tipo di schieramento abbiamo subito poco".

IL RITIRO E IL GRUPPO COMPATTO - Con il problema dell'ultima ora accusato da Crespo, probabilmente si partirà con il trio "juventino" Giovinco, Candreva, Amauri, con Valdanito chiamato in caso di bisogno. L'ex Livorno dovrà molto probabilmente agire tra le due linee e innescare Amauri e Giovinco. Per Zaccardo si prospetta un'altra esclusione, a meno che non venga impiegato come laterale al posto di Valiani che contro il Cesena ha fatto un'ottima gara. In settimana sono arrivate buone notizie soprattutto da Giovinco. Il gruppo sta bene, ha risposto positivamente al ritiro e Marino ci tiene a far sapere che "i ragazzi sono compatti, non avevamo certo bisogno del ritiro per ritrovarci o cose del genere. Il problema è di carattere psicologico e in questi casi bisogna stare tranquilli e sereni e pensare a lavorare, concentrandosi il più possibile sugli errori fatti e da non commettere più. Sono contro il ritiro, ma in queste situazioni parlarci continuamente, dialogare tra noi è positivo." In fondo è la testa che muove le gambe!

PROBABILI FORMAZIONI

ROMA 4-2-3-1

32Doni, 77Cassetti, 29N. Burdisso, 4Juan, 17Riise, 7Pizarro, 16De Rossi, 11Taddei, 33Brighi, 9Vucinic, 10Totti

A disp: 27Julio Sergio, 15Loria, 3Castellini, 30Simplicio, 45Pettinari, 22Borriello, 94Menez
All. Montella
 
PARMA 3-4-1-2
 
83Mirante, 29Paletta, 24Paci, 6Lucarelli, 23Modesto, 4Morrone, 10Dzemaili, 80Valiani, 7Candreva, 21Giovinco, 11Amauri
 
A disp: 1Pavarini 5Zaccardo, 18Gobbi, 14Galloppa, 84Palladino, 9Crespo, 86Bojinov
All. Marino

Arbitro: Sig. Brighi di Cesena
 
Asssitenti: Sigg. Galloni - Barbirati
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento