menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vigilia contro il San Marino, Apolloni: "Niente polemiche, Musetti giocherà, ho dei nodi da sciogliere"

Il tecnico nel piazzale del Tardini, prima di partire per Santarcangelo, spiega perché il giocatore sarà riproposto dal 1': "Ha caratteristiche importanti che mi servono per alcune situazioni, valuto tutto"

"Andiamo a giocare a calcio, le polemiche le lascia ad altri". Apolloni liquida veloce la pratica San Marino, quella legata al campo e ai disordini mediatici creati ad arte dalla squadra romagnola per spostare la pressione dall'altra parte e giocarsela con più tranquillità. E' l'unico modo per interpretare un comportamento che, francamente, lascia perplessi quelli che vedono dall'esterno. A Santarcangelo, sul campo dove giocherà il Parma, prima ci sarà un'altra partita, e i crociati si troveranno un terreno di gioco un po' in disordine. "Non cambia il discorso. Noi andiamo a giocare una partita di calcio e basta. Il momento è bello, pieno di entusiasmo, abbiamo spazzato via le critiche di una squadra che non entusiasmava e che era in crisi. In crisi non ci siamo mai stati, c'è anche l'avversario da rispettare che fa la sua partita. Le prestazioni sono fondamentali affinché i giocatori si esprimano come sanno. Con il Legnago siamo partiti forte e con il San Marino dovremo fare lo stesso. E' una squadra fisica, che abbina qualità e quantità, presumo che giocherà con il 4-3-3 come di solito: dietro sono solidi, hanno due centrali forti fisicamente e una discreta visione di gioco e lancio. Sfruttano gli esterni alti per mettere in difficoltà l'avversario. Sono bravi anche ad accorciare in mezzo al campo con le loro mezze ali, ed è una squadra che sicuramente ha qualità. Vedremo. Dietro sono forti e ripartono veloce, sono temibili nell'uno contro uno. Musetti? È un giocatore che ha iniziato bene poi ha avuto questo problema ma si sta riprendendo bene, mi sento di riproporlo. Ha caratteristiche importanti, e quindi non è una prima punta, può fare il trequartista, la seconda punta, vediamo come si disporranno anche gli avversari. Ogni gara è importante, misura il nostro livello".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento