Parma, vigilia con il Torino. Donadoni: "Il modulo? Sarebbe meglio se giocassimo in 12.."

Il Mister alla vigilia contro il Torino si affida a Cassano. "E' sereno e si è calato nella parte. Sa gentire la situazione ottimamente". E sugli infortunati: ""Siamo un pò contati. Dobbiamo utilizzare quello che abbiamo"

Vigilia con il Torino. Stranamente in ritardo Roberto Donadoni parla della situazione psicologica di un Parma alla ricerca della serenità. La linea di demarcazione tra tensione e tranquillità è sottile. Donadoni lo ammette e si affida a Cassano e all'unica medicina possibile, la vittoria. FantAntonio è un esempio. "E' sereno e si è calato nella parte. Sa gentire la situazione ottimamente e lui che è un campione tira fuori il meglio nei momenti difficili. Giocare in trasferta non è un vantaggio, se sono bravo a focalizzare tutto verso la giusta direzione riesco ad avere dei vantaggi senza darne agli avversari. Estraniamoci dal contesto e cerchiamo di pensare solo al nostro obiettivo". 

Si fa la conta degli infortunati. Due dubbi per Donadoni che vuole recuperare Acquah e Coda senza sperare troppo. "Siamo un po contati -dice Donadoni. Dobbiamo utilizzare quello che abbiamo. Non bisogna pensare che chi gioca sia un rincalzo. Non mi sono mai pianto addosso. Gli infortuni? Tutti hanno una conseguenza. Amauri? Con noi ha sempre segnato, sono contento per lui e Molinaro. Il ritiro non è certo punitivo, i giocatori sono motivati e sentono l'esigenza di stare insieme nei momenti di difficoltà. I ragazzi ieri sono andati a mangiare con le loro famiglie. Alle 9 e 30 erano qui puntuali come sempre. Andiamo a Torino per fare la nostra partita senza pensare a quello che è stato o sarebbe potuto essere. Niente discorsi su moduli. Sì va un campo in undici. Sarebbe meglio se giocassimo in 12 adesso". Donadoni prova a stemperare l'ambiente. L'aria che si respira e di grande partecipazione. "Bisogna cambiare le cose e lo sappiamo: solo stando insieme e capendo di più sì può trovare la via d'uscita. Questo è troppo importante per noi. I dubbi sono legati a De Ceglie e Acquah, li stiamo monitorando per sapere se possono essere a disposizione". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento