menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Donadoni in conferenza stampa

Roberto Donadoni in conferenza stampa

Vigilia contro l'Udinese, Donadoni: "Abbiamo voglia di stupire anche noi"

"L'Udinese è una squadra che fino ad oggi ha fatto ottime cose, sta disputando una stagione di spessore come lo scorso anno. Hanno entusiasmo e voglia stupire. Questo deve essere anche il nostro spirito"

Donadoni è pronto e vuole che lo sia anche la sua squadra. L'impegno prossimo è di quelli difficili, si affronta un'Udinese ferita, colpita da un Destro ma non ancora affondata, viva, come dice Guidolin. A proposito di destro, il mister gialloblù nella conferenza stampa della mattinata, non pensa di trovare al Friuli un pugile stordito, tutt'altro.  Conosce le difficoltà della sfida e non si fida assolutamente dell'avversario.

UDINESE FORTE MA NOI ... - "E’ una squadra che fino ad oggi ha fatto ottime cose - spiega l'allenatore crociato -, sta disputando una stagione di spessore come lo scorso anno. L’Udinese e’ una realtà importante con giocatori di qualità, vedi Di Natale che può risolvere la gara in ogni momento, ma non solo lui,  che hanno entusiasmo e voglia stupire. Questo deve essere anche il nostro spirito. Vogliamo dimostrare anche noi di aver voglia di stupire e che quello con la Lazio non e’ stato un episodio. Il nostro obiettivo e’ dare continuità a quanto fatto sabato scorso e al nostro lavoro".

SULLA STRADA DELLA CONTINUITÀ - Chiaro! C'è però da fare conti con un calendario ravvicinato, con una gestione delle forze oculata anche in vista del Novara. Questo non impensierisce più di tanto il mister, che punta dritto all'Udinese. Solo all'Udinese, senza il rischio di farsi deconcentrare dalla sfida salvezza che presenta il turno infrasettimanale. “Sarebbe un errore. Che senso avrebbe? Scendere in campo mercoledì, pochi giorni dopo una gara affrontata male e magari anche con un risultato negativo non avrebbe certo risvolti psicologici positivi. Dobbiamo affrontare invece la partita di domani al massimo delle nostre possibilità. Dimostriamo che il Parma c’e’ e mettiamoci a livello mentale la giusta ferocia nel voler ripetere la prestazione di sabato. Dopo una prestazione infatti si smaltisce meglio anche la fatica e si riprende con più entusiasmo. Mi aspetto un’Udinese con tanta voglia di riscatto, che avrà certamente una reazione forte dopo l’ultima gara giocata che non e’ andata secondo le aspettative e noi dovremo farci trovare pronti”.

SCELTE - Per provare a stupire Donadoni si affida al collaudato 3-5-2 e, con ogni probabilità agli stessi uomini che hanno vinto con la Lazio. Davanti a Mirante ci saranno ancora Zaccardo, Paletta e Lucarelli. Gli unici dubbi sono legati al centrocampo, dove il mister ha tutti gli effettivi a disposizione, sugli esterni in particolare. Biabiany o Jonathan, con Valiani outsider sulla destra, Gobbi o Modesto dall'altro lato. In mezzo Mariga che ha recuperato in pieno e Galloppa, cingono Valdes, nella posizione di play che ormai ha fatto sua. Davanti Giovinco e Floccari, per provate a tenere la luce accesa.

QUI UDINESE - Ieri la squadra ha sostenuto una seduta al coperto vista l’impraticabilità dei campi coperti dai teloni a causa della pioggia battente. In settimana in tecnico ha provato sia il 3-5-1-1 che il 3-4-1-2 e con molta probabilità deciderà all’ultimo. L’impressione è che Abdi possa partire alle spalle di Di Natale nella formazione in cui recupera Benatia. 

PROBABILI FORMAZIONI

formazione_udinese-2 formazione_parma-6

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento