rotate-mobile
RITIRO E MERCATO

Puscas piace ma il freno è l'ingaggio. Si ferma Cobbaut

Il belga ha preso un colpo al ginocchio in ritiro. Intanto il Palermo continua a prendere informazioni su Vazquez

Elias Cobbaut tiene in ansia Pecchia e il Parma. Una botta al ginocchio lo ha messo fuori uso durante l'allenamento di oggi in Val di Pejo. Il difensore belga dovrà osservare un po' di riposo. Il resto della truppa lavora sodo agli ordini del suo allenatore, tra esercitazioni tattiche e forza, la squadra suda e si applica mettendo in pratica i concetti del tecnico basati su un calcio finalizzato alla riconquista del pallone e alla verticalizzazione immediata. 

Se Pecchia lavora con i suoi ragazzi sul campo, Pederzoli (che ha raggiunto il ritiro oggi a ora di pranzo) e Notari stanno lavorando per rinforzare la squadra e dotarla di due esterni d'attacco che, assieme al portiere, rappresentano la priorità. Il Parma sta cercando un vice Buffon che ha individuato da tempo in Leandro Chichizola, estremo difensore del Perugia al quale è stata fatta una proposta di rinnovo da parte del Grifo (il suo contratto scade nel giugno del 2023 ndc) ma è fortemente tentato dal club di Krause che temporeggia per l'affondo decisivo e aspetta uno sconto pensando di fare leva sulla volontà del calciatore di giocare al Parma. 

Per quanto riguarda il rinforzo sugli esterni, un'idea può essere quella legata a George Puscas che quest'anno a Pisa in 18 presenze ha segnato 8 gol più un assist. Una seconda parte di stagione non male per il romeno classe '96 di proprietà del Reading (Serie B inglese). Il profilo di Puscas risulta interessante per il Parma per via della duttilità. Può giocare da punta o da esterno nel tridente. I dirigenti crociati lo seguono da settimane, si sono informati e hanno lavorato sotto traccia ma l'ostacolo più grande è rappresentato dall'ingaggio: guadagna 800 mila sterline. Al momento rinforzare il reparto d'attacco per il Parma non è però una priorità: l'obiettivo è quello di sfoltire la rosa e un cedere i calciatori non funzionali al progetto. Va letta in questo senso l'operazione che dovrebbe portare Giuseppe Pezzella al Fenerbahce. Anche davanti a un'eventuale entrata dovrebbe corrispondere un'uscita.

Proprio in uscita sono da monitorare le manifestazioni di interesse per Franco Vazquez: il suo ritorno a Palermo non sarebbe solo utopia. Da un lato, in preda all'entusiasmo per la conquista della Serie B e la vendita agli sceicchi del City Group, i rosanero sognano un ritorno del Mudo legato al club di Krause fino al giugno 2023 ma dall'altro il nuovo management appare più freddo e 'calcolatore': sa che non è un'operazione semplice per via dei costi eccessivi (a Parma Vazquez ha un ingaggio da top player superiore al milione di euro) dell'operazione. Ma il mercato è lungo e se arrivasse un'offerta allettante Vazquez la valuterebbe. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puscas piace ma il freno è l'ingaggio. Si ferma Cobbaut

ParmaToday è in caricamento