menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Daniele Melandri promosso titolare - foto D. Fornari

Daniele Melandri promosso titolare - foto D. Fornari

Il Parma è un rullo: travolto anche il Ravenna

Finisce 4-2 per i crociati. All'11' il Micio sfrutta l'assist di tacco di Musetti e va in gol, poi in un minuti Mazzocchi piazza l'uno-due. A dieci dalla fine, Guagneli e Atzori ridanno speranze al Ravenna, spente da Lauria al 93'

Dal nostro inviato

RAVENNA - E sono 88: tanti i punti in classifica per un Parma che chiude la pratica Ravenna in un ora, salvo poi complicarsi la vita alla fine, quando al Benelli di Ravenna arrivano due gol, tre anzi, compreso quello di Fabio Lauria che fissa il risultato sul 4-2. Ad evitare patemi inutili alimentati dalla scarsa intelligenza dei tifosi di casa che hanno invitato gli ospiti a incontrarsi fuori dal parcheggio antistante allo Stadio.

A Ravenna il campo è un acquitrino, la palla non viaggia, il Parma sì e passa dopo undici minuti con l’undicesimo graffio del Micio Daniele Melandri che, su assist di Musetti di tacco, spinge in porta il pallone da posizione defilata. Una bela palla quella del Muso, preferito a Baraye e Guazzo. Una delle quattro o cinque azioni importanti del Parma nel primo tempo, quando la squadra di Apolloni ha sciupato almeno un paio di contropiede che potevano essere letali e chiudere una partita tenuta viva per un’ oretta da una squadra che non è stata cinica nel primo tempo, aiutata anche poco dal campo in condizioni non ottimali che in certe zone di finisce per rallentare parecchio la velocità del pallone penalizzando anche la tecnica di palleggio dei giocatori crociati. Ci ha pensato Pasquale Mazzocchi a chiudere i giochi, nel giro di un minuto, l’esterno ha segnato una doppietta, il primo con un sinistro a rientrare, il secondo dopo una giocata di Miglietta da applausi. Apolloni sorprende per  le scelte iniziali e, chi si aspettava Guazzo in campo, compreso Matteo, rimane abbastanza deluso. Come  del resto chi si aspettava di vedere qualche giovane rampante sul terreno di gioco.

LE PAGELLE

A Ravenna, sugli spalti, c’è anche Daniele Galoppa, ex indimenticato, acclamato, che si gusta la partita e che all’undicesimo può anche apprezzare la giocata di Riccardo Musetti che di tacco mette in porta Melandri. Partita in discesa per i crociati che sciupano molto e che non riescono a concretizzare la mole di gioco, rischiando anche qualcosa per colpa di qualche errore di concentrazione di Alessio Agrifogli che concede il fianco e che non sempre resta lucido. Arrivano dalla sinistra le azioni più importanti de romagnoli, che alla fine devono arrendersi allo strapotere tecnico di un Parma che non molla nulla e che tra 61’ e 62’ piazza un paio di pugni da ko tecnico con Mazzocchi, uno che ha fame. Un sinistro da fuori e un destro gentile da dentro l’area di rigore, dopo una giocata mastodontica di Crocefisso Miglietta che addomestica di petto e serve al compagno un cioccolatino da scartare. Pratica risolta in un’ora, poi attenzione sugli spalti dove la gara si fa calda per colpa di un pugno di facinoroso amanti delle maniere aspre che danneggiano in maniera patetica il calcio. Il gol di Guagnelli al 78’ serve solo a rendere meno amara una gara dalla quale il Ravenna è sparito ufficialmente dopo un’ora salvo poi rientrare sul finire quando al 91’ Ballardini di testa si è tolto la soddisfazione di segnare un gol a Zommers. La firma su questa partita l’ha messa Fabio Lauria con il piattone  destro su assist di Ricci.

LA DIRETTA

IL TABELLINO

RAVENNA-PARMA 1913 2-4

Marcatori: 11' Melandri (P), 61', 62' Mazzocchi (P), 78' Guagneli (R), 91' Atzori (R), 93' Lauria (P)

RAVENNALOGO-2 RAVENNA (4-3-3):  Iglio; Regno, Leonardo, Mandorlini, Righini (dall'85 Petrascu), Antoniacci, Battiloro (dal 68' Atzori), Ballardini, Innocenti, Radoi, Guagnelsai.  All : rMosconi.

parma logo-3-2PARMA 1913 (4-4-2): Zommers; Benassi, Cacioli, Lucarelli, Agrifogli; Mazzocchi (dal 63' Rodriguez), Miglietta, Corapi, Ricci; Melandri (dal 75' Lauria), Musetti (dal 68' Guazzo). All: Apolloni

Arbitro: Madonia di Palermo

Ammoniti: Benassi (P), Righini (R)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento