menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scontri durante e dopo Ravenna-Parma: cariche della polizia davanti allo stadio

Una domenica macchiata dal male del calcio che non sono i tifosi ma l'ignoranza. I supporters del Ravenna rovinano una festa

RAVENNA - Alla fine ci è voluta una carica della polizia che con manganelli e 'scudi' ha respinto una insana voglia di protagonismo da parte dei tifosi del Ravenna. Un manipolo di soggetti identificati e già diffidati, conosciuti alle forze dell'ordine, sono stati allontanati dall'intervento degli agenti che hanno dovuto sedare le manie di grandezza di alcuni facinorosi che hanno cominciato a insultare da metà gara la curva del Parma. Insulti prontamente raccolti da parte degli avversari che, sotto la curva, nei pressi del parcheggio, approfittando del cancello aperto, hanno colto la palla al balzo e l'invito dei supporters ospiti presi a cinghiate e manganellate in una colluttazione avvenuta poco prima del triplice fischio, poi dalla polizia a gara ampiamente conclusa. Polizia rinforzata nelle proprie fila da una squadra arrivata allo stadio dopo il novantesimo per evitare che si scatenasse il peggio. Respinto l'assalto dei tifosi crociati, offesi e provocati, le forze dell'ordine hanno alla fine bloccato gli ospiti con due furgoni accompagnando quelli del Ravenna a fare retromarcia con qualche manganellata. Sono volate spinte e fumogeni con l'ignoranza che ha vinto anche stavolta in quella che doveva essere una giornata tranquilla. 

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento