rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sport

I chiodi al Mirabello e il meeting tra ultras e Questura: derby a rischio

Secondo il Resto del Carlino il Questore Isabella Fusiello dovrebbe incontrare gli ultras granata: "Voglio dargli ancora fiducia, tutto dipende da loro"

Un' inchiesta per minacce gravi per i chiodi gettati sul manto erboso dello stadio Mirabello, prima della partita del Sassuolo femminile di domenica.

Probabilmente è successo nella notte,  e si pensa possa venire dalla mano di qualche ultras della Reggiana. Proprio loro avevano chiesto di spostare la partita alle 20:30 per permettere ai tifosi di raggiungere lo stadio per un evento atteso da 20 anni. Anche il sindaco di Reggio Emilia aveva assicurato l'apporto per far si che la gara si disputasse a quell'ora. Il questore Isabella Fusiello era stata possibilista. Ma ora i chiodi potrebbero pesare sulla decisione finale e il tutto passa nelle mani della Questura che sta valutando l'ipotesi di far disputare la gara in serata. 

"Un episodio gravissimo che ha rischiato di fare male alle giocatrici – dice Isabella Fusiello al Resto del Carlino –. Certo, dopo il mio appello per il derby non è proprio un buon modo di cominciare. Fino a prova contraria non abbiamo la certezza che sia colpa degli ultras, ma stiamo svolgendo le indagini. E se venisse provata la loro responsabilità, sarà comunque valutato per decidere sulla partita Reggiana-Parma. Non ho sentito molte prese di distanza sull’episodio da parte loro... . Tutto dipende da loro, voglio dargli ancora fiducia. Ma devono impegnarsi seriamente. Il caso dei chiodi al Mirabello dimostra che gli animi sono accesi. Il derby è una partita già altamente a rischio e sfido chiunque a prendersi la responsabilità di farla disputare alla sera. Soprattutto visti i precedenti: vent’anni fa Parma fu devastata. La priorità è che stavolta non ci siano né feriti né danni alla città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I chiodi al Mirabello e il meeting tra ultras e Questura: derby a rischio

ParmaToday è in caricamento