menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa  - foto Davide Fornari

Roberto D'Aversa - foto Davide Fornari

Vigilia contro la Reggiana, D'Aversa: "E' la partita della svolta"

"Gare come queste possono decidere la stagione". Nocciolini indisponibile

Dal nostro inviato 

PARMA - L'attesa è quasi finita, il Parma si prepara per andare a Reggio Emilia per vincere il derby e, sorretto da quasi 3000 tifosi al seguito, cercherà di adempiere al suo dovere. Tutta la città glielo chiede per una gara che manca da vent'anni esatti. "E' la gara della svolta - dice D'Aversa in conferenza stampa - perché che si vinca o che si perda, si decide una stagione". Il freddo di questi giorni non ha debilitato certo la passione di un migliaio di tifosi assiepati sulle tribune di un Tardini che respirava l'aria di derby da giorni, da mesi. Forse da un anno e mezzo. Il rischio che si possa essere meno lucidi in situazioni come queste è concreto, ma D'Aversa ha la soluzione affinché questo, almeno in partita, non avvenga: "La passione dei tifosi ti contagia, ma noi dobbiamo avere la mente fredda e pensare a fare la partita come l'abbiamo preparata. La sensazione che ho avuto dopo questo allenamento è stata positiva, non ho avuto nessun dubbio ad aprire la rifinitura ai tifosi. Appena mi hanno parlato di questa situazione ho dato subito il mio assenso. Ci danno sicuramente una carica maggiore, è da quando sono arrivato che non si fa altro che parlare di questa partita. Spero che i ragazzi mettano in campo la carica trasmessagli dal tifo.Affronteremo una partita difficile, contro una squadra che si sta esprimendo bene, allenata da un ottimo allenatore che sta facendo buone cose. Dovremo essere bravi a non farci trascinare dall'euforia, essere lucidi e mantenere la calma. Io ho fatto diversi derby, quello siciliano (Palermo-Messina) quello di Genova e a Siena, ma pagherei per giocare anche questo. Modulo? Quando preparo una partita tengo conto delle caratteristiche dei miei, poi dell'atteggiamento. Non so cosa faccia la Reggiana ma se noi facciamo quello che abbiamo studiato, beh, penso che potremo essere soddisfatti. Nocciolini non sarà disponibile, Canini è squalificato. Abbiamo recuperato quasi tutti per il resto. L'assetto? Non è importante il modulo, ma l'atteggiamento. Ho la fortuna di avere a disposizione giocatori importanti e pronti per affrontare queste partite. La delusione di qualcuno per quanto visto fino ad ora ci sta, ma l'anno scorso il Parma era talmente forte che ha vinto un campionato in maniera importante. Forse ci si è cullati troppo su questo fattore".

SVOLTA - "Se è la partita della svolta? Sì, perché è una di quelle che possono cambiare il campionato. Di loro temo particolarmente quelli davanti, che sono giocatori importanti se gli concedi qualche ripartenza. Il rischio più grande? Affrontare una partita del genere con un atteggiamento non lucido. Sono convinto però che la squadra ha capito come scendere in campo, con che testa. Questa è una cosa fondamentale. Siamo onorati di giocare una gara come questa, rappresentando una maglia importante e una città. Dovremo giocare con intelligenza e lucidità, non farci trasportare in negativo da quello che ci circonda, allontanare l'euforia di fare risultato a tutti i costi. Se avremo più fame degli avversari nella fase difensiva, nel non prendere gol porteremo a casa il risultato. Dobbiamo essere uniti e compatti, di solito quando ci sono partite importanti come queste bisogna essere bravi a non far arrivare i giocatori scarichi di testa". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento