menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli Aironi salutano la Magners League con una sconfitta contro gli Ospreys

Gli uomini di Phillips accarezzano il sogno vittoria fino al 77', poi un piazzato degli avversari fa arrivare la sconfitta per 12 a 10 ma buona la prova della franchigia emiliana-lomabrada che salutano i propri tifosi tra gli applausi e un punto bonus

Aironi - Ospreys  10 - 12

Aironi Rugby: 15. Horacio San Martin   14. Matteo Pratichetti   13. Gilberto Pavan   12. Gabriel Pizarro   11. Danwel Demas   10. James Marshall   9. Tito Tebaldi   1. Alberto de Marchi   2. Luigi Ferraro   3. Fabio Staibano   4. Marco Bortolami   5. Quintin Geldenhuys   6. Joshua Furno   7. Josh Sole   8. Gareth Krause  
A disp: 16. Fabio Ongaro   17. Andrea de Marchi   18. Luca Redolfini   19. George Fabio Biagi   20. Nicola Cattina   21. Pablo Canavosio   22. Giulio Toniolatti   23. Riccardo Bocchino
Ospreys: 15. Richard Fussell   14. Tommy Bowe   13. Andrew Bishop   12. James Hook   11. Nikki Walker   10. Dan Biggar   9. Rhys Webb   1. Paul James   2. Richard Hibbard   3. Adam Jones   4. Ryan Jones   5. Alun-Wyn Jones   6. Justin Tipuric   7. Marty Holah   8. Jonathan Thomas  
A disp: 16. Huw Bennett   17. Ryan Bevington   18. Duncan Jones   19. Ian Gough   20. Tom Smith   21. Tom Isaacs   22. Ashley Beck   23. Sonny Parker    

Il primo tempo vede subito un errore da parte degli ospiti con Dan Biggar che sbaglia un piazzato all’8’. È comunque la franchigia di casa a mantenere il possesso palla e a macinare gioco ma nonostante ciò al secondo piazzato sono gli Osprey a passare in vantaggio grazie alla realizzazione di Dan Biggar, dai vantidue, anche se il calcio non è dei migliore. Al 20’ Aironi sotto 3 a 0.  Al 26’ sono ancora gli ospiti a rendersi protagonisti anche se in negativo con il secondo  piazzato sbagliato con Dan Biggar. Per un piazzato mancato arriva una meta subita, gli Aironi infatti riescono ad arrivare alla prima meta dopo una bella azione culminata con la segnatura di Demas e la successiva trasformazione di Tito Tebaldi. Meta che vale il sorpasso degli Aironi per 7 a 3 al 26’. Negli ultimi minuti finali gli avversari, in difficoltà, effettuano il primo cambio con Huw Bennett che entra al posto di Hibbard.  Al 41’ ancora un piazzato fallito da parte degli ospiti  con Dan Bigger, davvero in giornata no oggi.
Il secondo tempo si apre con due cambi nelle fila degli Aironi con Ongaro e Cattina che entrano al posto di Krause e Ferraro. Krause esce per un infortunio tra l’applauso del pubblico. Gli Aironi attaccano e al 48’ usufruiscono di un piazzato concesso dall’arbitro, sulla battuta va Tito Tebaldi  che trasforma e porta sul 10 a 3 gli Aironi.  Nel giro di due minuti però gli ospiti grazie a due piazzati riescono a portarsi ad una sola lunghezza dai padroni di casa. Prima al 50’ e poi al 52’ Dan Bigger si riscatta e trasforma i due piazzati. 10 a 9 al 52’ per gli Aironi.  Quattro minuti dopo, ancora gli Osprey potrebbero passare in vantaggio ma l’ennesimo errore di Dan Bigger fa fallire il sorpasso e Aironi che ringraziano. A tre minuti dalla fine, però, gli Ospreys ribaltano la situazione e beffano gli Aironi con un piazzato di Hook al 77’. Gli Aironi salutano la Magners League tra gli applausi dello Zaffanella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento